Claudio Abbado dirige Wagner. Il secondo atto di Tristano e Isotta.

Cari Amici

sabato 9 marzo alle 21 alla Casa della Musica vi proporremo di ammirare un video raro e inedito: uno dei concerti che CLAUDIO ABBADO registrò negli ultimi anni della sua vita al Festival di Lucerna. In uno dei questi meravigliosi concerti – che segnano la sua vetta artistica – il grande direttore milanese diresse un’esecuzione vibrante del SECONDO ATTO DI TRISTANO (durata: circa 80 minuti), in forma semiscenica. Il concerto fu realizzato nella magnifica e avveniristica Salle Blanche del KKL di Lucerna, capolavoro di Jean Nouvel. Si tratta dell’unica testimonianza registrata dell’attenzione che Abbado dedicò per tutta la vita a Tristan und Isolde di Wagner. Difficile ritrovarla e riascoltare altrove tale incisione mai uscita in catalogo.

Una rarissima registrazione, non ufficiale, documenta uno dei concerti più emozionanti degli ultimi anni di Claudio Abbado. Immerso nell’ambiente naturale arcano di Lucerna, nel miracolo di acustica della Salle Blanche del KKL, con la Lucerne Festival Orchestra – la sua orchestra di amici – Abbado dirige un titolo mai realizzato nella sua discografia ufficiale:
Tristan und Isolde è una delle pietre miliari della cultura occidentale. L’opera affronta alcune questioni fondamentali sull’identità e l’esistenza dell’uomo. Musicalmente, segna una delle rivoluzioni nella storia della musica e – già dal primo accordo – un’emancipazione dalla dissonanza, anticipando di mezzo secolo l’abbandono della tonalità novecentesco. Dell’amore, l’opera è soprattutto un’idealizzazione, l’evocazione di una beatitudine non raggiungibile in questo mondo. Pochi paragoni reggono il confronto con questo titolo per intensa sensualità, profondità filosofica e ardente lirismo.

Vi invitiamo a questo straordinario momento: non mancate se amate Claudio Abbado, Richard Wagner, la Grande Musica!

Gli Amici della Musica HvK

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento