EVENTO SPECIALE
STRADIVARI “LE NOIR”
un violino leggendario dal vivo!

noir2

Cari Amici,
domenica 4 dicembre alle 15.30 (con replica alle 17.30) (Circolo Culturale Pro Desio (via Garibaldi, 81, Desio) vi invitiamo a un evento straordinario e unico: avrete la possibilità di ascoltare dal vivo il suono magico, unico e inconfondibile dello STRADIVARI “LE NOIR”: uno dei più famosi e pregiati violini Stradivari di tutti i tempi.

UN VIOLINO LEGGENDARIO – Costruito dal grande liutista di Cremona Antonio Stradivari (1644-1737) nel 1721, il violino è appartenuto al celebre violinista Jean-Marie Leclair (1697-1764). Misantropo e ipocondriaco,venne ucciso con una pugnalata nella schiena, nel 1764, da un sicario rimasto ignoto. Il corpo del musicista fu ritrovato dopo circa due mesi dall’evento. Prima di morire Leclair si era trascinato verso lo strumento afferrandolo con forza: il violino rimase stretto nelle sue mani per questo lungo periodo, tanto che rimasero indelebili due macchie nere (la foto mostra quella lasciata dalla mano sinistra). E’ a seguito di tale evento che lo strumento è stato denominato Le violon noir. Nessun tentativo di restauro è mai riuscito a cancellare tali macchie, rimaste indelebili.

GUIDO RIMONDA, EREDE DI LE CLAIR DAL VIVO A DESIO – Il violino, dal suono fantastico e emozionante, nel corso dei secoli è passato a numerosi musicisti, fino ad arrivare alcuni anni fa a Guido Rimonda, uno dei migliori violinisti italiani, che lo ha ottenuto in dono dai facoltosi proprietari. Sarà possibile ascoltare dal vivo, a Desio, il suono unico di questo strumento, in un concerto dal vivo con Guido Rimonda (violino) e Cristina Canziani (pianoforte).

PAGANINI, VIOTTI E TARTINI IN UN CONCERTO NOIR – Sarà possibile ascoltare un concerto ricco di brani famosi come “Il Trillo del diavolo” di Niccolò Paganini (1782-1840), o “Meditazione in preghiera” di Giovanni Battista Viotti (1755-1824). Un brano così commovente che si dice abbia cancellato una condanna al patibolo già scritta. Viotti tra l’altro è probabilmente l’autore della Marsigliese: l’inno di Francia. E ancora di Paganini “Le Streghe” e il Capriccio ‘La risata del diavolo’, il “Concerto lugubre” di Luigi Giannella (1778-1817) e la “Sonata del diavolo” di Giuseppe Tartini (1692-1770). E infine una riduzione per pianoforte solo della “Danza degli spiriti beati” di Christoph Willibald Gluck (1714-1787). Tra un brano e l’altro, in un’atmosfera a metà tra magia e mistero, Guido Rimonda racconterà l’affascinante storia di uno strumento unico, scampato a guerre e rivoluzioni, e passato tra le mani dei più affascinanti violinisti, fino a noi.

COME PARTECIPARE – Per partecipare a questo evento musicale è OBBLIGATORIO effettuare la prenotazione del proprio posto scrivendo una mail (marco.mologni@gmail.com) oppure con una telefonata (339-1352286). I posti sono limitati. C’è anche la possibilità di prenotare i Cd Decca di Guido Rimonda. Chi compra il cd avrà la possibilità di incontrare il Maestro e farsi autografare i propri cd.

Vi aspettiamo a questo grande momento musicale!!
Gli Amici della Musica HvK

SYMPHONICA – HAYDN o la GIOIA DELLA MUSICA

haydn1

Cari Amici,
sabato 26 novembre alle 21 la Casa della Musica si trasformerà idealmente nella Philharmonie di Berlino. Nell’avveniristica sala progettata da Hans Scharoun secondo i desideri di Herbert von Karajan salirà sul podio Sir Simon Rattle: un direttore capace di rendere i Berliner Philharmoniker leggeri come libellule, quando eseguono le sinfonie di Franz Joseph Haydn (1732-1809).

Haydn è considerato il papà della Sinfonia. Nelle sue 107 sinfonie che lui compose in una lunghissima carriera ci sono ripercorse tutte le tappe dell’evoluzione di questa forma d’arte, nata come intrattenimento galante e diventata la pietra di paragone dell’impegno musicale dell’Ottocento.

Nato nella felix Austria, Franz Joseph Haydn era di oltre vent’anni più anziano di Mozart, di cui fu amico e fratello maggiore, gli sopravvisse per quasi vent’anni e fu considerato un modello anche da Ludwig van Beethoven. Musicista straordinario e con una formazione cosmopolita, trascorse quasi tutta la sua lunga vita alla corte degli Esterhazy.

Amatissimo e protetto da un principe che amava l’arte e in particolare la musica, poté dedicarsi al suo lavoro con un impegno totalizzante e senza distrazioni, firmando straordinari capolavori. Sinfonie, sonate, quartetti, oratori che lasciano gli ascoltatori stupefatti per la loro ricchezza di idee e l’armonia interiore.

La sua musica è lo specchio della sua anima: solare, sorridente, esprime il valore più positivo dell’Illuminismo e della civiltà classica. L’ottimismo, l’equilibrio, un’incrollabile fede in Dio, sono però una dura e severa conquista e il punto di arrivo di un lungo cammino interiore e di vita. Amatissimo, la sua morte fu un autentico lutto nazionale che mobilitò un intero popolo. Oggi la sua arte ci trasmette i migliori valori dell’Europa e il volto migliore e della nostra civiltà.
Nell’avveniristica sala della Philharmonie di Berlino, i meravigliosi Berliner Philharmoniker diretti dal direttore musicale, Sir Simon Rattle, daranno vita a elettrizzanti esecuzioni di alcuni capolavori del “papà” della sinfonia classica. Un momento di grande musica!
Non mancate!
Gli Amici della Musica HvK

IL PROGRAMMA

Sabato 26 novembre 2016 ore 21, Casa della Musica

Franz Joseph Haydn

Sinfonia n° 92 Oxford
Sinfonia n° 95
Sinfonia n° 99

Berliner Philharmoniker
Sir Simon Rattle

DEDICATO AI GIOVANI
Notre Dame de Paris
di Roland Petit con
ROBERTO BOLLE

bolle-osipova1

Cari Amici,
colori, emozioni, grande musica. E infine il messaggio nella bottiglia di Victor Hugo: “Cercate sempre la bellezza interiore”. Sarà un momento DEDICATO AI GIOVANI (ma aperto a tutti) il balletto che sarà proposto domenica 20 novembre alle 18 alla Casa della Musica (via Lampugnani, 80, Desio. Una serata in DUE MOMENTI:
1. ROBERTO BOLLE E NATALIA OSIPOVA – Prima la visione del balletto Notre Dame de Paris. Un classico ispirato all’omonimo romanzo di Victor Hugo, con la coreografia di Roland Petit, le musiche di Maurice Jarre, le scene di René Allio, i costumi di Yves Saint-Laurent, la presenza della danzatrice Natalia Osipova e una straordinaria e sensibile interpretazione di ROBERTO BOLLE, capace di restituire la La bontà e la delicatezza di Quasimodo, il campanaro gobbo innamorato della dolce Esmeralda.
2. SCOPRI IL GRUPPO GIOVANI – Poi un piccolo apericena, dedicato ai giovani, con un momento pensato per presentare il Gruppo Giovani degli Amici della Musica HvK, e la possibilità di conoscere le tante opportunità offerte da questa nuova proposta. Saranno presenti Francesca e Lorenzo, i coordinatori del Gruppo Giovani. Un’occasione per scoprire l’ambiente della Casa della Musica, per conoscersi, per condividere tra giovani la passione per la grande musica, e scambiarsi idee e progetti. Ci sarà anche la possibilità di iscriversi al Gruppo Giovani e di poter ricevere tutte le iniziative pensate per chi ha meno di 30 anni.
Vi invitiamo a questa serata di cultura e di piacere!
Gli Amici della Musica HvK

Domenica 20 novembre ore 18
Casa della Musica
Via Lampugnani, 80, Desio
ROBERTO BOLLE

NOTRE DAME DE PARIS

INGRESSO GRATUITO

Chiediamo gentilmente ai giovani che desiderano essere presenti a questa serata di prenotare il loro posto

Marco Mologni – marco.mologni@gmail.com – 339-1352286

L’IDEA DI CLASSICO – Le Nozze di Figaro di MOZART

nozze1

Cari Amici,
l’insuperabile eleganza delle scene di GIORGIO STREHLER; la suprema armonia della musica di WOLFGANG AMADEUS MOZART. E’ l’incontro di due supreme affinità elettive quella che vi proponiamo domenica 6 novembre alle 14.30 alla Casa della Musica (via Lampugnani, 80, Desio). Nel mese nel quale il Teatro alla Scala propone una nuova produzione, vi proponiamo di ascoltare e vedere con noi LE NOZZE DI FIGARO: forse la più perfetta della trilogia italiana firmata dal salisburghese con il formidabile librettista Lorenzo da Ponte.

Mozart vi ha infuso una tale quantità di genio musicale, di riflessioni sulla vita, di rappresentazione degli umani sentimenti e delle terrene illusioni, da rendere ogni ascolto di questo capolavoro una vera scoperta. Ecco perché raccomandiamo a tutti questo video ascolto. A chi non ha mai ascoltato l’opera, e a chi l’ha vista milleuna volte. In particolare, consigliamo questo momento ai giovani e a chi verrà con all’ascolto dal vivo del 19 novembre alla Scala. Mai come in questa occasione ogni minuto speso a prepararsi è prezioso!

Un vero labirinto di incroci perfetti è la musica di Mozart con i versi dell’abate Da Ponte, l’ex sacerdote e poeta, profondo conoscitore della vita e dell’animo umano, ma anche con la satira sociale di Beaumarchais. In una sola, folle giornata, Mozart ci rivela tutto sulla vita, con un’opera dove nulla è superfluo e – dopo 230 anni – è tra le opere centrali e sempre attuali di tutta l’arte occidentale.

Ad accompagnarci nella scoperta di questo titolo fondamentale sarà ANDREA SCARDUELLI, direttore musicale del Teatro Belloni di Barlassina, profondo conoscitore e innamorato del teatro musicale di Mozart!
Non Mancate!
Gli Amici della Musica HvK

Domenica 6 novembre ore 14.30
Casa della Musica
WOLFGANG AMADEUS MOZART

LE NOZZE DI FIGARO

Ludovic Tezier, Barbara Frittoli, Ekaterina Siurina, Luca Pisaroni, Karine Deshayes
Orchestre et Choeur de l’Opera de Paris
Philippe Jordan, direttore
Giorgio Strehler, regia
Opera di Parigi 2011

A CENA CON L’OPERA
Giuseppe Verdi
IL TROVATORE
con Luciano PAVAROTTI

trovatore1

Cari Amici,
sabato 29 ottobre alle 18 vi invitiamo nella nostra Casa della Musica (via Lampugnani, 80, Desio) per una serata di piacere e relax nell’atmosfera della grande opera italiana. Ascolteremo Il Trovatore di Giuseppe Verdi. E, tra un atto e l’altro, vi serviremo un sontuoso buffet, che vi risolverà il problema della cena, con la possibilità di trascorrere un momento di convivialità con gli Amici della Musica. Il video ascolto sarà preceduto dalla presentazione di LUCA FIGINI, appassionato ed esperto d’opera.

Il Trovatore (1853) è la più “antica” tra le opere della “trilogia popolare” di Giuseppe Verdi (1813-1901). Nello stesso anno in cui creò titoli fortemente innovativi come Il Rigoletto e La Traviata, il grande compositore amò levare ancora per un attimo lo sguardo alla gloriosa tradizione del melodramma del Primo Ottocento, tornando alla suddivisione in arie con cantabili e cabalette. L’opera ebbe e ha tuttora un enorme successo per la bellezza dei suoi maestosi Corali come Vedi le fosche notturne spoglie, per passaggi epici come l’aria Di quella pira con il famoso Do di petto (non presente nella partitura) eseguito dal tenore e per le atmosfere cupe e notturne di epoca medievale.

Verdi però si dimostrò un uomo molto attento all’attualità, e seppe cogliere “lo spirito del tempo” quando scelse come soggetto della sua nuova opera in quattro atti El Trovador di Antonio Garcia Gutierrez. L’intricata vicenda ha origine dal piano che la zingara Azucena vuole attuare per vendicare la morte della madre, la quale, sospettata di essere una strega, era stata messa al rogo dal conte di Luna. Azucena rapisce uno dei figli del conte per bruciarlo, ma per sbaglio getta tra le fiamme il proprio. Cresce a,,ora come se fosse il suo il bambino rapito, Manrico, che giunto in età adulta si ritrova a essere inconsapevolmente rivale in politica e in amore del fratello, successore del conte di Luna. Nell’ultima scena il conte fa uccidere Manrico e Azucena, in punto di morte, gli rivela che si è macchiato dell’omicidio di suo fratello.

DEDICATO A LUCIANO PAVAROTTI – L’edizione che proporremo è stata registrata al Teatro Metropolitan di New York nel marzo 1988 e ha come mattatore assoluto LUCIANO PAVAROTTI, in uno dei suoi ruoli prediletti: Manrico. Dedicheremo al grandissimo tenore questo video ascolto, nell’avvicinarsi del decimo anniversario della sua morte. Un secondo omaggio lo faremo al grande direttore americano JAMES LEVINE, grande maestro d’opera molto amato dagli Amici della Musica. Tra gli altri grandi interpreti c’è Scherril Milnes (Conte di Luna), Eva Marton (Leonora), Dolora Zajic (Azucena) e Jeffrey Wells (Ferrando). Le scene sono di Ezio Frigerio.

COSTO DELLA SERATA – Per la cena buffet (davvero sontuosa e di qualità) chiediamo un rimborso spese di euro 10 a testa. La serata è dedicata alla raccolta fondi a favore del sostegno dell’attività culturale dell’associazione. Chi desidera può lasciare un contributo. E’ possibile inoltre sottoscrivere la tessera dell’associazione (tessera semplice: euro 30, tessera sostenitore euro 50).

Vi aspettiamo!!
Gli Amici della Musica HvK

Sabato 29 ottobre ore 18
Casa della Musica
Via Lampugnani, 80, Desio
INGRESSO EURO 10 CON CENA BUFFET
A CENA CON L’OPERA
Giuseppe Verdi (1813-1901)

IL TROVATORE

Luciano Pavarotti, Eva Marton, Scherril Milnes, Dolora Zajic
James Levine, direttore
Ezio Frigerio, scene

UN MONDO DI IDEE A VILLA TITTONI – Arturo Toscanini a 150 anni dalla nascita.

toscanini1

Cari Amici,
Arturo Toscanini (1867-1957) è una figura di uomo e di musicista leggendaria e ancora oggi il suo esempio morale e la sua arte possono ispirare i nostri gesti quotidiani. Sabato 22 ottobre alle 14.30 nella Sala delle Colonne a Villa Tittoni (via Lampugnani, 69) vi offriremo la possibilità di ascoltare e anche di vedere lo straordinario direttore italiano in un programma di famosi brani sinfonici di Richard Wagner: un autore nel quale Toscanini eccelleva e che amò profondamente. I video di Arturo Toscanini sono molto rari: la Tv americana riuscì a ritrarlo in dieci splendidi concerti. Noi avremo il piacere e il privilegio di proiettarne uno, su grande schermo, in un contesto prestigioso come Villa Tittoni.
Dobbiamo ringraziare per questa possibilità il Comune di Desio (Ufficio Cultura – Assessorato alla Cultura), che ci ha permesso di aderire all’iniziativa Un Mondo di Idee: si tratta di una vetrina ambientata nell’antica dimora del Piermarini, che l’amministrazione comunale ha trasformato nel salotto culturale della città. Nel giro di due giorni, sabato 22 e domenica 23 ottobre, tutte le associazioni di Desio avranno la possibilità di presentarsi alla città.

Domenica 23 ottobre alle 18 a Villa Tittoni offriremo a tutti i bambini e ai ragazzi (7-14 anni) la possibilità di ascoltare il balletto The Winter’s Tale di Joby Talbot. Saranno estratti a sorte numerosi doni per i bambini presenti

Vi aspettiamo
Amici della Musica HvK

Il programma

Sabato 22 ottobre ore 14.30
Villa Tittoni
Sala delle Colonne
Via Lampugnani, 69, Desio

ARTURO TOSCANINI 150 (1867-2017)
Quell’idea di Libertà

winters1

Domenica 23 ottobre ore 18.00
Villa Tittoni
Sala Neoclassica
Via Lampugnani, 69, Desio

Joby Talbot
The Winter’s Tale

Video ascolto dedicato ai bambini

CLASSICO ROMANTICO
Le piace BRAHMS ?!!!!

karber2

Cari Amici,
sabato 15 ottobre alle 21 vi proponiamo una serata musicale che vi farà soffiare il vento nei capelli! Alla Casa della Musica (via Lampugnani, 80, Desio con ingresso gratuito) ascolteremo e vedremo un concerto dedicato alla musica di Johannes Brahms. In programma la Terza e la Quarta Sinfonia: l’ultima parola del grande compositore tardo romantico tedesco in quello che era la prova più profonda dell’Ottocento tedesco: la Sinfonia.

Ascolteremo questi due assoluti capolavori diretti da due tra i più grandi direttori della seconda metà del Novecento: Herbert von Karajan (Terza) e Leonard Bernstein (Quarta). Il primo alla testa dei Berliner; il secondo alla guida dei Wiener Philharmoniker: due orchestre imbevute di cultura brahmsiana. Due esecuzioni anche “da vedere” che letteralmente “scolpiscono” le note. E che rappresentano il giorno e la notte. La notte di Karajan, l’ “interprete dell’anima” che ci porta nelle assolute profondità di partiture inesauribili, il giorno di Bernstein, capace invece di suggerirci la “gioia della musica”.

Una serata che è abbinata all’ascolto del concerto sinfonico tutto dedicato a Johannes Brahms che Riccardo Chailly dirigerà al Teatro alla Scala il 22 ottobre e che aprirà la Stagione sinfonica del Piermarini (consigliamo chi parteciperà a essere presente a questo video ascolto).
Vi aspettiamo!!
Gli Amici della Musica HvK

OPERA OGGI
Il Sogno di una notte di mezza estate di BRITTEN

LE SONGE D'UNE NUIT D'ETE, Benjamin Britten, Opera en trois actes, Livret du compositeur et de Peter Pears, d’apres la piece homonyme de William Shakespeare, Direction musicale Kazushi Ono, Mise en scene Robert Carsen, Decors et costumes Michael Levine, Lumiere Robert Carsen et Peter van Praet, Choregraphie Matthew Bourne, Orchestre de l'Opera national de Lyon, Chœur Trinity Boys Choir, Chef de chœur David Swinson, pregenerale au Theatre de l'Archeveche dans le cadre du Festival international d'art lyrique d'Aix en Provence le 1 juillet 2015. Avec : Sandrine Piau (Tytania) (photo by Patrick Berger/ArtComArt)

 

Cari amici,

domenica 9 ottobre alle 15 alla Casa della Musica (via Lampugnani, 80, Desio) vi proponiamo quello che è stato forse il più grande autore d’opera del Novecento: BENJAMIN BRITTEN. Scopriremo il suo titolo più intimamente shakesperiano: il Sogno di una notte di mezza estate.

DEDICATO AI 400 ANNI DI SHAKESPEARE – Del capolavoro di Shakespeare, Britten ha conservato intatto tutto: lo spirito fatato, l’ambientazione nel mondo arcano dei boschi. All’originale, il compositore del Novecento aggiunge specifici timbri strumentali e colori armonici multiformi per “dipingere” i vari personaggi e ogni atmosfera. Così gli elfi sono presentati con scale percussive e brillanti delle arpe, mentre i rozzi artigiani sono annunciati dai suoni robusti e terreni dei tromboni.

LA STORIA – Oberon, il re degli Elfi, e Titania, la regina delle Fate, arrivano nel bosco per partecipare a nozze imminenti. Oberon vuole usare come paggio il servo indiano, ma Titania non glielo permette. Furioso, Oberon interpella Puck – interpretato da un acrobata – perché crei una pozione che faccia innamorare chi la beve del primo essere umano che incontra.

L’ESECUZIONE – La produzione del Gran Teatro Liceu di Barcellona ha come punto di forza una splendida regia di Robert Carsen e interpreti profondamente legati alla musica di Benjamin Britten e al Novecento.

Vi aspettiamo!!!
Gli Amici della Musica HvK

LA LOCANDINA
Domenica 9 ottobre ore 15
Casa della Musica
Via Lampugnani, 80, Desio
INGRESSO GRATUITO
L’OPERA INGLESE NELLA LETTERATURA
VIDEO PROIEZIONE HD

Benjamin Britten (1913-1976)

SOGNO DI UNA NOTTE
DI MEZZA ESTATE

David Daniels, William Dazeley, Brigitte Hahn, Emil Wolk
Gran Teatro del Liceu
Harry Bicket, Direttore
Robert Carsen, regia
Presentazione di: LUCA FIGINI

SENTIERI SPIRITUALI ANTICHI E MODERNI – GLUCK e il Mito di ORFEO e EURIDICE

orfeo1

Cari Amici,
è un tuffo emozionante dentro la musica barocca, quello che vi proponiamo. Un doppio appuntamento. Prima, nel pomeriggio, alla Casa della Musica, con Orfeo e Euridice di Gluck (che musica barocca non è quasi più, visto che è il “papà” di Mozart e Beethoven e l’iniziatore di quello che sarà detto il Classicismo). E poi, la sera, al Santuario del Santo Crocifisso, un concerto dal vivo con l’Ensemble il Fugilotio, con la possibilità di ascoltare autori rari, a cavallo tra il Seicento e il Settecento, come Gabrielli, Platti, Barrière, e lo stesso Gluck (ma stavolta, strumentale).

Vi raccomandiamo l’edizione di Orfeo: sia la regia, sia l’esecuzione musicale, sono così originali e entusiasmanti da risultare travolgenti. Inoltre, ci sarà la possibilità di approfondire il mito di Orfeo nella letteratura e nell’arte. Ma vi consigliamo di non mancare nemmeno al concerto, dove a dirigere l’ensemble ci sarà Isidoro Taccagni.

Un percorso musicale che vi proponiamo perché pensiamo sia ENTUSIASMANTE!!!
Gli Amici della Musica HvK

orfeo2

IL PROGRAMMA
Domenica 2 ottobre ore 15, Casa della Musica
Via Lampugnani, 80, Desio
INGRESSO GRATUITO
IL MITO DI ORFEO
NELLA LETTERATURA E NELLA MUSICA
VIDEO PROIEZIONE HD
Christoph Willibald Gluck (1714-1787)

ORFEO ED EURIDICE

AZIONE TEATRALE SU LIBRETTO DI RANIERI DE CALZABIGI
Anita Rachvelishvili, Maite Alberola, Auxiliadora Toledano
Orchestra BandArt
Coro da Camera del Palau de la Musica Catalana
Gordon Nikolic, maestro concertatore
La Fura dels Baus, regia e scene
Valencia, Palau de las Artes
Presentazione a cura di: AMICI DELLA MUSICA HVK

Nel corso del pomeriggio musicale sarà possibile avere anche
una scheda di approfondimento dedicata a:
IL MITO DI ORFEO NELLA LETTERATURA E NELL’ARTE

Domenica 2 ottobre ore 21, Santuario Santo Crocifisso
Via Giovanni Maria Lampugnani, 39, Desio

CONCERTO DAL VIVO
SENTIERI SPIRITUALI ANTICHI E MODERNI

Georg Friedrich Telemann (1681-1787)
Fantasia per cembalo solo
Concerto a tre in stile francese
Domenico Gabrielli (1651-1690)
Sonata per violoncello
Giovanni Platti (1697-1763)
Sonata per flauto
Jean Baptiste Barrière (1707-1747)
Trio per flauto e violoncello
Christoph Willibald Gluck (1714-1787)
Danza degli spiriti beati (trascrizione)
Ensemble Il Fuggilotio

Bellini a Desio… quel soggiorno in Villa!

bellini2

SPECIALE A VILLA TITTONI
SABATO 24 SETTEMBRE ORE 21
Villa Tittoni Sala Neoclassica
Nuova realizzazione
OPERA ITALIANA “RACCONTATA”

Bellini a Desio…
…quel soggiorno in Villa!

Uno spettacolo totalmente nuovo creato dagli Amici della Musica HvK per il Comune di Desio. Partendo dal celebre soggiorno di Vincenzo Bellini a Villa Tittoni a Desio, lo spettatore potrà scoprire con freschezza e un tratto di leggerezza la figura e l’opera immortali di Vincenzo Bellini in modo interattivo, con il contributo di musica, teatro, letteratura, storia e canto dal vivo.

Luca Figini, Grazia Polcaro, narratori
Annunziata Menna, mezzosoprano

Ingresso gratuito