Grand Opera
DON CARLO
di Giuseppe Verdi

Cari Amici,
Don Carlo è una delle opere più profonde e importanti di Giuseppe Verdi. Domenica 22 gennaio alle 17.30 alla Casa della Musica (via Lampugnani, 80, Desio) il videoascolto dell’opera nell’edizione italiana in quattro atti in una fastosa edizione del Teatro Regio di Torino. Un’occasione per entrare “dentro” il mondo poetico verdiano, e dunque “dentro” il cuore dell’uomo e i suoi misteri.
La sontuosa produzione dell’opera di Giuseppe Verdi del Teatro Regio di Torino affronta il tema della ragion di stato, ma anche della dicotomia tra amore e potere, tra vita privata e interesse pubblico. Una partitura di grande potenza, in un sontuoso allestimento, in preparazione dell’ascolto dal vivo il 1 febbraio al Teatro alla Scala con Peter Stein e Myung Whun Chung. La serata musicale è impreziosita da una piacevole cena buffet.
Vi aspettiamo!
Gli Amici della Musica HvK

Domenica 22 gennaio ore 17.30
Casa della Musica
SERATA CON CENA BUFFET A EURO 10
GRAND OPERA ITALIANA
Giuseppe Verdi

DON CARLO

Ramon Vargas, Svetlana Kaysan, Ildar Abdrazakov,
Daniela Barcellona, Marco Spotti
Orchestra e Coro del Teatro Regio di Torino
Gianandrea Noseda, direttore
Hugo de Ana, regia

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

ARTURO TOSCANINI 150/2
Arturo Toscanini in America!

Cari Amici,
sabato 14 gennaio alla 20.30 (Casa della Musica, via Lampugnani, 80, Desio) avremo la possibilità di ascoltare e vedere il grande Maestro ARTURO TOSCANINI – uno dei più grandi direttori di tutti i tempi – che dirige alcuni brani che lo hanno accompagnato nel corso della sua carriera.
Potremo ammirare una delle figure più significative e carismatiche del mondo della musica classica mentre dirige, alla Carnegie Hall di New York, la Quinta Sinfonia di Beethoven, il poema sinfonico I Pini di Roma di Respighi, l’Ouverture Guglielmo Tell di Rossini e l’Ouverture la Forza del Destino di Verdi. Si tratta di alcuni video molto significativi e assai rari, caratterizzati da una buona qualità audio e video, nel quale si può cogliere la qualità dell’interprete e il particolare trasporto della figura e del gesto.

ULTIMO TOSCANINI – L’attenzione sarà puntata sull’ultima fase della sua carriera. Negli anni Trenta il Maestro fu costretto a fuggire dal nazismo e dal fascismo. In America continuò la sua lotta a tutti i totalitarismi, ma riuscì anche a realizzare un suo sogno: produrre tanti grandi dischi, e alcuni preziosi video, e divulgare la musica d’arte veramente a tutti. Toscanini fu il primo a raggiungere con la sua arte milioni di spettatori.

DOPPIO ANNIVERSARIO – Oltre ai 150 anni dalla nascita (25 marzo 1867), un altro anniversario importante ricorre proprio in questi giorni: i 60 anni dalla morte. Arturo Toscanini infatti moriva a New York il 17 gennaio 1957.
Nel corso di una carriera straordinaria lunga oltre 70 anni Toscanini è stato uno dei direttori d’orchestra centrali della prima metà del Novecento. Un uomo che ha attraversato la storia della musica, conoscendo personalmente Giuseppe Verdi e Giacomo Puccini, rendendo grande il Teatro alla Scala e poi dirigendo in America e diffondendo le prime grandi registrazioni. Ascolteremo uno degli ultimi concerti diretti da Arturo Toscanini.
Vi aspettiamo!!
Gli Amici della Musica HvK

Sabato 14 gennaio ore 20.30
Casa della Musica

TOSCANINI 150 /2

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

IL FASCINO DELL’OPERETTA
LA RONDINE
di Giacomo PUCCINI

Cari Amici,
venerdì 6 gennaio alle 20.30, alla Casa della Musica (via Lampugnani, 80, Desio), concludiamo le feste con un ultimo momento di spensieratezza: l’operetta. Vi proponiamo di ascoltare e vedere con noi LA RONDINE, un titolo raro dell’ultimo Giacomo Puccini: l’unica volta che il grande genio lucchese ha affrontato il genere dell’operetta.

Questo titolo si accompagna alla proposta della prima Madama Butterfly, l’edizione storica del 1904 del capolavoro pucciniano, riproposta dopo 112 anni. Una rarità che abbiamo proposto in diretta video il 7 dicembre, in un percorso dedicato al Puccini raro.

L’unica volta che il grande compositore lucchese si è cimentato in un genere amatissimo: l’operetta.

La Rondine di Puccini sarà proposta in un allestimento di grande eleganza del Teatro La Fenice di Venezia, in alta definizione di suono e video. Presentazione curata da Luca Figini.
Vi aspettiamo!
Gli Amici della Musica HvK

Venerdì 6 gennaio ore 20.30
Casa della Musica
PUCCINI RARITIES
Giacomo Puccini

LA RONDINE

Fiorenza Cedolins, Fernando Portari
Sandra Pastrana, Emanuele Giannino
Orchestra e Coro Teatro la Fenice di Venezia
Carlo Rizzi, direttore
Graham Vick, regia

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

BUONA FINE…. BUON INIZIO!
In DIRETTA con i BERLINER e i WIENER per salutare il 2016 e accogliere il 2017

Cari Amici,
la «magia» della Casa della Musica (via Lampugnani, 80, Desio) è che ogni sera si trasforma idealmente in una sala da concerto diversa. Il «miracolo» si ripeterà sabato 31 dicembre 2016 alle 17 e domenica 1 gennaio 2017 alle 10.30. Nel pomeriggio dell’ultimo dell’anno ci collegheremo IN DIRETTA dalla Philharmonie di Berlino e ascolteremo e vedremo i Berliner Philharmoniker e Sir Simon Rattle nel Silvesterkonzert 2016. La mattina del primo dell’anno invece IN DIRETTA dal Musikverein di Vienna ascolteremo e vedremo i Wiener Philharmoniker e Gustavo Dudamel nel Neujahrskonzert 2017.

Si tratta di due tra i più splendidi concerti dell’anno, con le migliori orchestre e i più dotati direttori del mondo. E’ un modo per festeggiare con il fascino della grande musica e programmi impregnati di pensosa joie de vivre. Due momenti che – ogni volta – precedono il momento di incontro con i nostri cari, aggiungendo alle feste una nota di preziosa bellezza!

Vi aspettiamo BUON 2017 !!!
Gli Amici della Musica HvK
P.S.
– A CHE ORA TERMINANO I DUE CONCERTI ? – Il Silvesterkonzert da Berlino terminerà alle ore 19 circa. Il Neujahrskonzert da Vienna invece terminerà alle 12.30. Ma, in entrambi i casi, i concerti sono composti – in particolare nella fase finale – da numerosi brani brevi. Dunque, avrete la possibilità di congedarvi quando vi pare al termine di uno dei brani, senza arrecare alcun disturbo! Il concerto di Vienna poi è in due parti e ciò rende ancora più agevole la partecipazione

 

sabato 31 dicembre 2016 ore 17
Diretta

Silvesterkonzert 2016

Dmitri Kabalevsky
Overture to Colas Breugnon op. 90
Sergei Rachmaninov
Piano Concerto No. 3 in D minor op. 30
William Walton
Orchestral Pieces from Façade arranged in form of a suite by Sir Simon Rattle
Antonín Dvořák
Slavonic Dances (Selection) op. 72

Daniil Trifonov, piano

Berliner Philharmoniker
Sir Simon Rattle, direttore


domenica 1 gennaio 2017 ore 10.30
Diretta

Neujahrskonzert 2017

Franz Lehár
Nechledil Marsch aus der Operette Wiener Frauen
Émile Waldteufel
Les Patineurs. Walzer, op. 183
Johann Strauß (Sohn)
S’ gibt nur a Kaiserstadt,s’ gibt nur a Wien. Polka, op. 291
Josef Strauß
Winterlust. Polka (schnell), op. 121
Johann Strauß (Sohn)
Mephistos Höllenrufe. Walzer, op. 101
So ängstlich sind wir nicht! Schnell-Polka, op. 413

Seconda parte
Franz von Suppé
Ouvertüre zu Pique Dame
Carl Michael Ziehrer
Hereinspaziert! Walzer aus der Operette „Der Schätzmeister“, op. 518
Otto Nicolai
„Mondaufgang“ aus der Oper „Die lustigen Weiber von Windsor“
Johann Strauß (Sohn)
Pepita-Polka, op. 138
Rotunde-Quadrille, op. 360
Die Extravaganten. Walzer, op. 205
Johann Strauß (Vater)
Indianer-Galopp. op. 111
Josef Strauß
Die Nasswalderin. Polka mazur,op. 267
Johann Strauß (Sohn)
Auf zum Tanze! Polka schnell, op. 436
Tausend und eine Nacht. Walzer nach Motiven der Operette “Indigo”
Tik-Tak. Polka schnell, op. 365

Wiener Philharmoniker
Gustavo Dudamel, direttore

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Aspettando il Natale
Lo Stabat Mater di Pergolesi

Cari Amici
sabato 24 dicembre alle ore 20.30 vi invitiamo alla Casa della Musica (via Lampugnani, 80, Desio) a vivere con noi la Vigilia di Natale, ascoltando e vedendo uno dei capolavori più intensi e profondi della Musica Sacra: lo STABAT MATER di Giovanni Battista PERGOLESI. Una partitura meravigliosa che può aiutarci a entrare nella vera atmosfera della vigilia del Natale: non ancora la festa della gioia, ma al contrario un momento animato dal senso dell’ATTESA, del MISTERO non ancora svelato.

RICCARDO MUTI E LA FILARMONICA DELLA SCALA – Ascolteremo e vedremo un’edizione davvero notevole del capolavoro di Pergolesi. Con RICCARDO MUTI sul podio, la FILARMONICA DELLA SCALA, ANNA CATERINA ANTONACCI e BARBARA FRITTOLI. L’esecuzione è stata registrata nel magnifico Santuario della Beata Vergine dei Miracoli di Saronno, uno dei più suggestivi capolavori dell’arte lombarda, colmo del genio di GAUDENZIO FERRARI e di BERNARDINO LUINI.

UN ASCOLTO DI ARTE E UNA VISIONE DI MUSICA – La particolare regia del concerto – oltre che sugli interpreti e sulla musica – indulgerà spesso sui contenuti artistici, realizzando una vera e propria visita virtuale e spirituale del luogo sacro. Sarà così ammirare da vicino la celebre cupola, vera e propria rappresentazione in terra del Paradiso. Un luogo ideale per la raffigurazione della musica. Ribattezzato Il Concerto degli Angeli, rappresenta una teoria di angeli intenti a creare musica. Attenzione particolare anche per le statue lignee di Andrea da Milano, rappresentazione in grandezza naturale della Via Crucis, la Passione di Cristo. Questi capolavori dell’arte creano una fusione di rara efficacia con la musica barocca e vibrante dello Stabat Mater di Pergolesi.

SIGNIFICATO SPIRITUALE DEL CONCERTO – La Vigilia di Natale ha da sempre grande intensità spirituale. E’ notte, Gesù deve ancora arrivare. L’umanità è ancora avvolta nel buio. La veglia notturna è un momento di transito verso il mistero della nascita del Dio che si fa uomo ed entra nella storia dell’umanità. Un passaggio dalle tenebre alla luce.

LO STABAT MATER DI PERGOLESI – aiuta a sottolineare questo momento di attesa, piena di speranza ma non ancora gioiosa, con la musica. L’antica sequenza di Jacopone da Todi è stata messa in musica da Giovanni Battista Pergolesi: uno dei compositori più potenti ma anche sfortunati: si giocò tutto in 23 anni. E riuscì a regalarsi un piccolo angolo di eternità.

SEQUENZA MEDIEVALE DI JACOPONE DA TODI – La preghiera medievale di Jacopone, poeta e mistico, ricrea lo spirito d’attesa del Natale, in un certo senso simile a quella del Venerdì Santo: Maria è di fronte al corpo morente di Gesù. Dentro di lei c’è già l’intima gioia della Resurrezione. Ma ora, quello che ha di fronte, è il corpo morente di suo figlio. Così, come in ogni percorso umano, non c’è progresso senza fatica, non c’è conquista senza rinuncia, non c’è gioia senza dolore.

SCAMBIO DI AUGURI E MOMENTO CONVIVIALE – Al termine di questo breve ma intenso momento musicale e spirituale, vi tratterremo per un breve scambio di auguri di Natale. IL MOMENTO MUSICALE TERMINERA’ ALLE 23. Chi lo desidererà, sarà in tempo per partecipare alla Messa di Mezzanotte, e a immergersi nella gioia intima e spirituale del Natale.

Vi aspettiamo!!
Gli Amici della Musica HvK

Il programma

sabato 24 dicembre 2016 ore 20.30
Giovanni Battista Pergolesi

STABAT MATER

Anna Caterina Antonacci, Barbara Frittoli
Orchestra Filarmonica della Scala
Riccardo Muti, direttore

Altri appuntamenti alla Casa della Musica per le festività:


sabato 31 dicembre 2016 ore 17
Diretta

Concerto di San Silvestro

Berliner Philharmoniker
Sir Simon Rattle, direttore


domenica 1 gennaio 2017 ore 10.30
Diretta

Concerto di Capodanno

Wiener Philharmoniker
Gustavo Dudamel, direttore


venerdì 6 gennaio 2017 ore 20.30
Differita

Galà dell’Operetta

Staatskapelle di Dresda
Christian Thielemann, direttore

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

CONCERTO DI NATALE
La musica racconta il Natale!

Cari Amici,
MARTEDI’ 20 DICEMBRE ALLE 21 ci terremmo ad avervi con noi al CIRCOLO CULTURALE PRO DESIO (via Garibaldi, 81, Desio) per ascoltare LA MUSICA RACCONTA IL NATALE: una raccolta di piacevoli brani classici. Ognuno dei quali è capace di declinare la festa più attesa dell’anno cogliendone un aspetto diverso: la serenità, la gioia, la nostalgia, lo sperdimento, la bontà, l’abbandono, l’intimità.

Tutto questo e molto altro potrete ascoltare in un concerto che abbina video proiezioni con grandi interpreti alla freschezza della musica dal vivo: la musica sacra e l’opera dell’ottocento, la danza e la musica sinfonica. Con un unico denominatore comune: il Natale.

A intrattenerci saranno tre bravi artisti: Daniele Caputo, baritono, Alberto Gaetano, flautista e Fabio Tranchida, nelle vesti di pianista e narratore

Un concerto per preparare l’anima e lo spirito al Natale che arriva!!
Gli Amici della Musica HvK

martedì 20 dicembre 2016 ore 21
Circolo Culturale Pro Desio
via Garibaldi, 81 Desio

Concerto di Natale
“La Musica racconta il Natale”

musiche di Vivaldi, Massenet, Wagner, Puccini
Alberto Gaetano, Flauto
Daniele Caputo, Baritono
Fabio Tranchida, Piano e Narratore
Amici della Musica HvK, organizzazione e video

Programma di Sala Concerto di Natale

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

EVENTO SPECIALE
STRADIVARI “LE NOIR”
un violino leggendario dal vivo!

noir2

Cari Amici,
domenica 4 dicembre alle 15.30 (con replica alle 17.30) (Circolo Culturale Pro Desio (via Garibaldi, 81, Desio) vi invitiamo a un evento straordinario e unico: avrete la possibilità di ascoltare dal vivo il suono magico, unico e inconfondibile dello STRADIVARI “LE NOIR”: uno dei più famosi e pregiati violini Stradivari di tutti i tempi.

UN VIOLINO LEGGENDARIO – Costruito dal grande liutista di Cremona Antonio Stradivari (1644-1737) nel 1721, il violino è appartenuto al celebre violinista Jean-Marie Leclair (1697-1764). Misantropo e ipocondriaco,venne ucciso con una pugnalata nella schiena, nel 1764, da un sicario rimasto ignoto. Il corpo del musicista fu ritrovato dopo circa due mesi dall’evento. Prima di morire Leclair si era trascinato verso lo strumento afferrandolo con forza: il violino rimase stretto nelle sue mani per questo lungo periodo, tanto che rimasero indelebili due macchie nere (la foto mostra quella lasciata dalla mano sinistra). E’ a seguito di tale evento che lo strumento è stato denominato Le violon noir. Nessun tentativo di restauro è mai riuscito a cancellare tali macchie, rimaste indelebili.

GUIDO RIMONDA, EREDE DI LE CLAIR DAL VIVO A DESIO – Il violino, dal suono fantastico e emozionante, nel corso dei secoli è passato a numerosi musicisti, fino ad arrivare alcuni anni fa a Guido Rimonda, uno dei migliori violinisti italiani, che lo ha ottenuto in dono dai facoltosi proprietari. Sarà possibile ascoltare dal vivo, a Desio, il suono unico di questo strumento, in un concerto dal vivo con Guido Rimonda (violino) e Cristina Canziani (pianoforte).

PAGANINI, VIOTTI E TARTINI IN UN CONCERTO NOIR – Sarà possibile ascoltare un concerto ricco di brani famosi come “Il Trillo del diavolo” di Niccolò Paganini (1782-1840), o “Meditazione in preghiera” di Giovanni Battista Viotti (1755-1824). Un brano così commovente che si dice abbia cancellato una condanna al patibolo già scritta. Viotti tra l’altro è probabilmente l’autore della Marsigliese: l’inno di Francia. E ancora di Paganini “Le Streghe” e il Capriccio ‘La risata del diavolo’, il “Concerto lugubre” di Luigi Giannella (1778-1817) e la “Sonata del diavolo” di Giuseppe Tartini (1692-1770). E infine una riduzione per pianoforte solo della “Danza degli spiriti beati” di Christoph Willibald Gluck (1714-1787). Tra un brano e l’altro, in un’atmosfera a metà tra magia e mistero, Guido Rimonda racconterà l’affascinante storia di uno strumento unico, scampato a guerre e rivoluzioni, e passato tra le mani dei più affascinanti violinisti, fino a noi.

COME PARTECIPARE – Per partecipare a questo evento musicale è OBBLIGATORIO effettuare la prenotazione del proprio posto scrivendo una mail (marco.mologni@gmail.com) oppure con una telefonata (339-1352286). I posti sono limitati. C’è anche la possibilità di prenotare i Cd Decca di Guido Rimonda. Chi compra il cd avrà la possibilità di incontrare il Maestro e farsi autografare i propri cd.

Vi aspettiamo a questo grande momento musicale!!
Gli Amici della Musica HvK

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

SYMPHONICA – HAYDN o la GIOIA DELLA MUSICA

haydn1

Cari Amici,
sabato 26 novembre alle 21 la Casa della Musica si trasformerà idealmente nella Philharmonie di Berlino. Nell’avveniristica sala progettata da Hans Scharoun secondo i desideri di Herbert von Karajan salirà sul podio Sir Simon Rattle: un direttore capace di rendere i Berliner Philharmoniker leggeri come libellule, quando eseguono le sinfonie di Franz Joseph Haydn (1732-1809).

Haydn è considerato il papà della Sinfonia. Nelle sue 107 sinfonie che lui compose in una lunghissima carriera ci sono ripercorse tutte le tappe dell’evoluzione di questa forma d’arte, nata come intrattenimento galante e diventata la pietra di paragone dell’impegno musicale dell’Ottocento.

Nato nella felix Austria, Franz Joseph Haydn era di oltre vent’anni più anziano di Mozart, di cui fu amico e fratello maggiore, gli sopravvisse per quasi vent’anni e fu considerato un modello anche da Ludwig van Beethoven. Musicista straordinario e con una formazione cosmopolita, trascorse quasi tutta la sua lunga vita alla corte degli Esterhazy.

Amatissimo e protetto da un principe che amava l’arte e in particolare la musica, poté dedicarsi al suo lavoro con un impegno totalizzante e senza distrazioni, firmando straordinari capolavori. Sinfonie, sonate, quartetti, oratori che lasciano gli ascoltatori stupefatti per la loro ricchezza di idee e l’armonia interiore.

La sua musica è lo specchio della sua anima: solare, sorridente, esprime il valore più positivo dell’Illuminismo e della civiltà classica. L’ottimismo, l’equilibrio, un’incrollabile fede in Dio, sono però una dura e severa conquista e il punto di arrivo di un lungo cammino interiore e di vita. Amatissimo, la sua morte fu un autentico lutto nazionale che mobilitò un intero popolo. Oggi la sua arte ci trasmette i migliori valori dell’Europa e il volto migliore e della nostra civiltà.
Nell’avveniristica sala della Philharmonie di Berlino, i meravigliosi Berliner Philharmoniker diretti dal direttore musicale, Sir Simon Rattle, daranno vita a elettrizzanti esecuzioni di alcuni capolavori del “papà” della sinfonia classica. Un momento di grande musica!
Non mancate!
Gli Amici della Musica HvK

IL PROGRAMMA

Sabato 26 novembre 2016 ore 21, Casa della Musica

Franz Joseph Haydn

Sinfonia n° 92 Oxford
Sinfonia n° 95
Sinfonia n° 99

Berliner Philharmoniker
Sir Simon Rattle

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

DEDICATO AI GIOVANI
Notre Dame de Paris
di Roland Petit con
ROBERTO BOLLE

bolle-osipova1

Cari Amici,
colori, emozioni, grande musica. E infine il messaggio nella bottiglia di Victor Hugo: “Cercate sempre la bellezza interiore”. Sarà un momento DEDICATO AI GIOVANI (ma aperto a tutti) il balletto che sarà proposto domenica 20 novembre alle 18 alla Casa della Musica (via Lampugnani, 80, Desio. Una serata in DUE MOMENTI:
1. ROBERTO BOLLE E NATALIA OSIPOVA – Prima la visione del balletto Notre Dame de Paris. Un classico ispirato all’omonimo romanzo di Victor Hugo, con la coreografia di Roland Petit, le musiche di Maurice Jarre, le scene di René Allio, i costumi di Yves Saint-Laurent, la presenza della danzatrice Natalia Osipova e una straordinaria e sensibile interpretazione di ROBERTO BOLLE, capace di restituire la La bontà e la delicatezza di Quasimodo, il campanaro gobbo innamorato della dolce Esmeralda.
2. SCOPRI IL GRUPPO GIOVANI – Poi un piccolo apericena, dedicato ai giovani, con un momento pensato per presentare il Gruppo Giovani degli Amici della Musica HvK, e la possibilità di conoscere le tante opportunità offerte da questa nuova proposta. Saranno presenti Francesca e Lorenzo, i coordinatori del Gruppo Giovani. Un’occasione per scoprire l’ambiente della Casa della Musica, per conoscersi, per condividere tra giovani la passione per la grande musica, e scambiarsi idee e progetti. Ci sarà anche la possibilità di iscriversi al Gruppo Giovani e di poter ricevere tutte le iniziative pensate per chi ha meno di 30 anni.
Vi invitiamo a questa serata di cultura e di piacere!
Gli Amici della Musica HvK

Domenica 20 novembre ore 18
Casa della Musica
Via Lampugnani, 80, Desio
ROBERTO BOLLE

NOTRE DAME DE PARIS

INGRESSO GRATUITO

Chiediamo gentilmente ai giovani che desiderano essere presenti a questa serata di prenotare il loro posto

Marco Mologni – marco.mologni@gmail.com – 339-1352286

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

L’IDEA DI CLASSICO – Le Nozze di Figaro di MOZART

nozze1

Cari Amici,
l’insuperabile eleganza delle scene di GIORGIO STREHLER; la suprema armonia della musica di WOLFGANG AMADEUS MOZART. E’ l’incontro di due supreme affinità elettive quella che vi proponiamo domenica 6 novembre alle 14.30 alla Casa della Musica (via Lampugnani, 80, Desio). Nel mese nel quale il Teatro alla Scala propone una nuova produzione, vi proponiamo di ascoltare e vedere con noi LE NOZZE DI FIGARO: forse la più perfetta della trilogia italiana firmata dal salisburghese con il formidabile librettista Lorenzo da Ponte.

Mozart vi ha infuso una tale quantità di genio musicale, di riflessioni sulla vita, di rappresentazione degli umani sentimenti e delle terrene illusioni, da rendere ogni ascolto di questo capolavoro una vera scoperta. Ecco perché raccomandiamo a tutti questo video ascolto. A chi non ha mai ascoltato l’opera, e a chi l’ha vista milleuna volte. In particolare, consigliamo questo momento ai giovani e a chi verrà con all’ascolto dal vivo del 19 novembre alla Scala. Mai come in questa occasione ogni minuto speso a prepararsi è prezioso!

Un vero labirinto di incroci perfetti è la musica di Mozart con i versi dell’abate Da Ponte, l’ex sacerdote e poeta, profondo conoscitore della vita e dell’animo umano, ma anche con la satira sociale di Beaumarchais. In una sola, folle giornata, Mozart ci rivela tutto sulla vita, con un’opera dove nulla è superfluo e – dopo 230 anni – è tra le opere centrali e sempre attuali di tutta l’arte occidentale.

Ad accompagnarci nella scoperta di questo titolo fondamentale sarà ANDREA SCARDUELLI, direttore musicale del Teatro Belloni di Barlassina, profondo conoscitore e innamorato del teatro musicale di Mozart!
Non Mancate!
Gli Amici della Musica HvK

Domenica 6 novembre ore 14.30
Casa della Musica
WOLFGANG AMADEUS MOZART

LE NOZZE DI FIGARO

Ludovic Tezier, Barbara Frittoli, Ekaterina Siurina, Luca Pisaroni, Karine Deshayes
Orchestre et Choeur de l’Opera de Paris
Philippe Jordan, direttore
Giorgio Strehler, regia
Opera di Parigi 2011

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail