OUVERTURE SPIRITUELLE
Il Requiem di Fauré e la Symphonie pour Orgue di Saint-Saens

Cari Amici,
venerdì 24 marzo alle 21 vi invitiamo alla Casa della Musica (via Lampugnani, 80, Desio) per un video ascolto straordinario.
LA SCOPERTA DI UN NUOVO AMBIENTE MUSICALE – Vi faremo scoprire un ambiente musicale completamente nuovo: la Philharmonie di Parigi. Disegnata dall’archistar Jean Nouvel nel 2015, è una sala magnifica ed è stata inaugurata meno di un anno fa nel cuore di Parigi. Accanto all’Opera di Parigi, è l’alternativa (e che alternativa!) sinfonica della capitale francese. Ascolteremo e vedremo una delle orchestre mondiali di punta – L’Orchestre de Paris – e il suo direttore musicale, Paavo Jarvi. Si tratta di un maestro di straordinario talento, uno dei direttori più sensazionali degli ultimi anni.
DEDICATO ALLA FRANCIA – Il programma che presenteremo è francese più che mai. Di Camille Saint Saens (1835-1921), la Symphonie numero 3 pour Orgue. Dedicata alla memoria di Franz Liszt, è una composizione per grande orchestra del 1886, nel quale l’organo svolge un ruolo predominante in due dei quattro movimenti: nel poetico Adagio, in cui fornisce un delicato sostegno alla sensuale melodia degli archi, che culmina in un’estasi sonora, e nel Finale, dove sprigiona tutta la sua potenza tra fanfare di ottoni, prima che abbia inizio la fuga. L’organo torna infine in primo piano nella trionfale conclusione, quando fa risuonare profondamente le sue note nella sala, nel tripudio delle ultime battute. Un’altra sezione importante della sinfonia è scritta invece per pianoforte a quattro mani. Una sinfonia spettacolare ed emozionante!
L’altro brano che ascolteremo sarà il Requiem di Gabriel Fauré (1845-1924). Scritto nel 1893, è forse il lavoro più conosciuto di Fauré. L’opera si discosta completamente dagli altri brani di questo genere. Influenzato dalla purezza del canto gregoriano, evoca una dolce consolazione (anziché le fiamme infernali e la dannazione), e comunica un messaggio di accoglienza e di compassione per la sorte dell’uomo. Completa l’atmosfera ascetica e soprannaturale un trattamento orchestrale di poetica rarefazione sonora, che trasporta l’uomo dalle angustie della vita alla pace e alla purezza della vita spirituale. Un requiem non apocalittico, ma celestiale e commovente. Tra i momenti più riusciti c’è il Pie Jesu, il Sanctus e soprattutto l’Agnus Dei, il pezzo il cui preludio orchestrale è indubbiamente il passaggio più riuscito dell’opera. Il finale poi «In Paradisum» esprime appieno la serenità di un abbraccio, e non un giudizio universale. Anche in questo caso, siamo di fronte a un brano di forte impatto, sia pure per motivi opposti rispetto al primo!
OASI SPIRITUALE – Questo programma è il primo di due appuntamenti dedicati alla Spiritualità nella Musica. Ve li raccomandiamo anche per lo splendore e la sbalorditiva qualità dell’alta definizione audio e video con il quale saranno proposti.
Gli Amici della Musica HvK

venerdì 24 marzo 2017
Casa della Musica
Via Lampugnani, 80 Desio
Camille Saint Saens

Symphonie numero 3 pour Orgue

Gabriel Fauré

Requiem

Orchestre de Paris
Paavo Jarvi, direttore
Philharmonie de Paris

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Mito e Musica.
Donne Mitiche a Villa Tittoni

Cari Amici,
venerdì 17 marzo alle 21 vi invitiamo sotto le volte affrescate di Villa Tittoni (via Lampugnani, 66, Desio): il nostro più significativo monumento storico, che l’amministrazione comunale ha trasformato nel salotto culturale della città. Vi proporremo uno spettacolo musicale completamente inedito, prodotto dagli Amici della Musica HvK. Musica, innanzitutto. Ma anche Letteratura, Teatro, Arte, Danza. Tutte le arti, per raccontarvi le STORIE di alcune DONNE straordinarie. Anzi, di più: MITICHE.

Elektra, Medea, Euridice, Arianna, Salome, Dalila, Brunilde. La musica ha il potere di dare «carne e sangue» a queste figure che appartengono agli archetipi della nostra cultura occidentale. Donne che grazie ai suoni e al canto «scendono» dai piedistalli di pietra sui quali le abbiamo innalzate, «escono» dalle pagine di codici antichi, e da versi ed esametri si trasformano in figure pulsanti che vivono e parlano con noi.

E’ il miracolo della musica: evocare emozioni. Venite a viverle con noi!
Gli Amici della Musica HvK

L’iniziativa è stata realizzata in collaborazione con il Circolo Culturale Pro Desio ed è stata commissionata dall’ufficio Cultura dell’amministrazione comunale di Desio

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Mese Wagneriano.
I Maestri Cantori: quando Wagner sorride

Cari Amici,
domenica 12 marzo alle ore 16 (con presentazione dell’opera, microcena alle ore 19 circa e termine della proiezione alle ore 22 circa) vi invitiamo alla Casa della Musica (via Lampugnani, 80, Desio) per ascoltare e vedere DIE MEISTERSINGER VON NURNBERG (I maestri cantori di Norimberga): l’opera buffa di Richard Wagner. Abbiamo scelto l’edizione del Festival di Salisburgo del 2013, con i Wiener Philharmoniker, Daniele Gatti sul podio, la regia e le scene di Stefan Herheim, e le voci di Anna Gabler, Michael Volle, Markus Werba.

Lo stesso, stupefacente allestimento, che sarà allestito tra poco al Teatro alla Scala (è possibile acquistare con gli Amici della Musica i biglietti con riduzione del 65% per la rappresentazione di domenica 26 marzo ore 15).

Die Meistersinger von Nurnberg e Tristan und Isolde furono le opere per le quali Wagner interruppe la composizione della sua grande Tetralogia L’Anello del Nibelungo. L’idea, concepita nell’estate 1845, fu compiuta solo nel 1861. Wagner la descrisse al suo editore come «un’opera leggera e popolare». In realtà il lavoro è tutt’altro che modesto nelle dimensioni, con una durata di oltre quattro ore.
La trama narra la storia del cavaliere Walther von Stolzing che, avendo composto e cantato la lirica migliore, vince una gara tra maestri cantori, ottenendo così la mano della sua amata Eva. L’opera è una meditazione in note sull’alto valore dell’arte – e in particolare della Musica – come forma di massima nobilitazione dell’animo umano.

Vi invitiamo a ubriacarvi di bellezza con noi!!!
Gli Amici della Musica HvK

Domenica 12 marzo 2017 ore 16
Casa della Musica
Richard Wagner

Die Meistersinger von Nurnberg

Anna Gabler, Michael Volle, Markus Werba
Wiener Philharmoniker
Daniele Gatti, direttore
Stefan Herheim, regia


Sabato 18 marzo 2017 ore 16
Teatro Belloni

La Tetralogia del Mito

Spettacolo musicale originale ideato da Andrea Scarduelli
sulla musica di Der Ring des Nibelungen di Richard Wagner).

Info e Iscrizioni: Marco Mologni – marco.mologni@gmail.com – 339-1352286


Domenica 26 marzo 2017 ore 15
Teatro alla Scala
Richard Wagner

Die Meistersinger von Nurnberg

Michael Schade, Michael Volle
Orchestra e coro del Teatro alla Scala
Daniele Gatti, direttore
Harry Kupfer, regia

Info e Iscrizioni: Marco Mologni – marco.mologni@gmail.com – 339-1352286

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Mese Wagneriano.
Sigfrido e Il Crepuscolo degli Dei

Cari Amici,
non è a una passeggiata, quella a cui vi invitiamo (Casa della Musica via Lampugnani, 80, Desio): ascoltare tutto l’Anello del Nibelungo di Richard Wagner non è facile. E la fatica da percorrere prima di arrivare alla vetta è ancora tanta. Ma se ci accompagnerete in questo tratto di strada, vi assicuriamo emozioni davvero forti, una musica travolgente e l’esperienza della più pura bellezza. Esiste una musica di più vertiginosa grandezza e di inebriante genio inventivo di questa? Probabilmente no.
Di straordinaria qualità artistica sono anche i due allestimenti che vi offriremo l’occasione di ascoltare con lo splendore del grande schermo cinematografico e il suono in Alta Definizione.

Con Sigfrido, incontreremo un eroe puro e inconsapevole, l’unico capace di fermare il male che è entrato nel mondo. Ma questo eroe verrà ingannato e quella stessa umanità bisognosa di salvezza lo priverà della memoria della sua autocoscienza, portandolo alla morte.
Con Crepuscolo degli Dei la lotta tra il Bene e il Male giungerà alla «soluzione finale». L’era degli dei avrà termine, e al posto della luce e delle certezze prenderà il sopravvento il regno dell’ombra e del dubbio.

Vi invitiamo a un’esperienza che nessuna parola, ma solo la musica, poteva riuscire a rappresentare!

Gli Amici della Musica HvK

EVENTO SPECIALE
Casa della Musica
Richard Wagner

L’ANELLO DEL NIBELUNGO

Orchestra e Coro del Teatro alla Scala
Daniel Barenboim, direttore
Guy Cassiers, regia

Sabato 4 marzo ore 17
Siegfried
(Sigfrido)
Domenica 5 marzo ore 14
Gotterdammerung
(Il Crepuscolo degli Dei)


Domenica 12 marzo ore 14
Casa della Musica
Richard Wagner

Die Meistersinger von Nurnberg

Anna Gabler, Michael Volle, Markus Werba
Wiener Philharmoniker
Daniele Gatti, direttore
Stefan Herheim, regia


Sabato 18 marzo ore 16
Teatro Belloni

La Tetralogia del Mito

Spettacolo musicale originale ideato da Andrea Scarduelli
sulla musica di Der Ring des Nibelungen di Richard Wagner).

Info e Iscrizioni: Marco Mologni – marco.mologni@gmail.com – 339-1352286


Domenica 26 marzo ore 15
Teatro alla Scala
Richard Wagner

Die Meistersinger von Nurnberg

Michael Schade, Michael Volle
Orchestra e coro del Teatro alla Scala
Daniele Gatti, direttore
Harry Kupfer, regia

Info e Iscrizioni: Marco Mologni – marco.mologni@gmail.com – 339-1352286

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Mese Wagneriano
Alla Casa della Musica come a Bayreuth

Cari Amici,
nel mese di marzo la Casa della Musica (via Lampugnani, 80, Desio) si trasformerà in una piccola Bayreuth. Proprio come nel mitico teatro, ideato da RW in persona, dove ogni estate si celebra il famoso Festival di Bayreuth, l’intera programmazione per un intero mese sarà dedicata a Richard Wagner (1813-1883).

Alla Casa della Musica in due fine settimana (sabato 25 e domenica 26 febbraio alle 20.30 e alle 14, sabato 4 marzo e domenica 5 marzo alle 17 e alle 14) offriremo la possibilità di ascoltare e vedere l’intero ciclo de L’Anello del Nibelungo a distanza ravvicinata (nella celebre video registrazione in HD del Teatro alla Scala con Daniel Barenboim e Guy Cassiers).

Al Teatro Belloni di Barlassina offriremo invece la possibilità di assistere (sabato 18 marzo ore 16) a «La Tetralogia del Mito»: uno spettacolo originale di Andrea Scarduelli dedicato a Der Ring des Nibelungen (riduzioni a chi acquista i biglietti con gli Amici della Musica)

Al Teatro alla Scala ci sarà infine la possibilità di partecipare alla rappresentazione dal vivo di Die Meistersinger von Nurnberg (domenica 26 marzo ore 15): una produzione di Harry Kupfer del Festival di Salisburgo con la direzione di Daniele Gatti e grandi voci come Michael Schade e Michael Volle.

Richard Wagner, per potenza creativa e profondità di pensiero, è una delle figure centrali del pensiero – non solo musicale – dell’Occidente. Questa proposta – indubbiamente impegnativa ma crediamo anche appassionante – si propone l’obiettivo di approfondire la conoscenza di un’eredità artistica straordinaria, nella convinzione di poter lasciare in chi parteciperà una traccia utile per poter iniziare o proseguire un percorso personale alla scoperta della figura e l’opera di RW.

Iniziamo questo weekend con L’Anello del Nibelungo: senza dubbio l’opera più ambiziosa e compiuta di Wagner e – crediamo – una delle creazioni più vaste della storia dell’arte musicale di tutti i tempi.

Abbiate coraggio, superate voi stessi e i vostri limiti, vivrete un’esperienza non facile ma indimenticabile!!!
Vi aspettiamo!!!
Gli Amici della Musica HvK

EVENTO SPECIALE
Casa della Musica
Richard Wagner

L’ANELLO DEL NIBELUNGO

Orchestra e Coro del Teatro alla Scala
Daniel Barenboim, direttore
Guy Cassiers, regia

Sabato 25 febbraio ore 20.30
Das Rheingold
(L’Oro del Reno)
Domenica 26 febbraio ore 14
Die Walkure
(La Walkiria)
Sabato 4 marzo ore 17
Siegfried
(Sigfrido)
Domenica 5 marzo ore 14
Gotterdammerung
(Il Crepuscolo degli Dei)


Domenica 12 marzo ore 14
Casa della Musica
Richard Wagner

Die Meistersinger von Nurnberg

Anna Gabler, Michael Volle, Markus Werba
Wiener Philharmoniker
Daniele Gatti, direttore
Stefan Herheim, regia


Sabato 18 marzo ore 16
Teatro Belloni

La Tetralogia del Mito

Spettacolo musicale originale ideato da Andrea Scarduelli
sulla musica di Der Ring des Nibelungen di Richard Wagner).

Info e Iscrizioni: Marco Mologni – marco.mologni@gmail.com – 339-1352286


Domenica 26 marzo ore 15
Teatro alla Scala
Richard Wagner

Die Meistersinger von Nurnberg

Michael Schade, Michael Volle
Orchestra e coro del Teatro alla Scala
Daniele Gatti, direttore
Harry Kupfer, regia

Info e Iscrizioni: Marco Mologni – marco.mologni@gmail.com – 339-1352286

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Gli Anni d’Oro dell’Opera
la Traviata con Anna Moffo

Cari Amici,
sabato 18 febbraio alle ore 20.30 vi aspettiamo alla Casa della Musica (via Lampugnani, 80, Desio). Vi proporremo un video che è anche un documento storico. A colori, e con una notevole qualità audio e video, si potrà ascoltare e vedere una rappresentazione di Traviata della fine degli Anni Sessanta. E’ un’epoca d’oro per quest’opera, una delle più amate di Giuseppe Verdi: dopo gli anni di Maria Callas, altre cantanti diventano grandi in questo ruolo. Anna Moffo è una di loro: una donna dotata anche di un grande fascino e personalità.

Il video, un autentico kolossal per l’epoca, è tutto girato attorno a questa diva, una delle più grandi e rappresentative del suo tempo: alla sua voce, dotata di straordinarie doti di coloratura, e alla sua forte personalità. Attorno a lei, il cast comprende interpreti di grande valore: il direttore Giuseppe Patané (grande maestro d’opera oggi dimenticato), il tenore Franco Bonisolli, il baritono Gino Bechi. La regia e le scene di Afro Poli e Mario Lanfranchi ambientano la storia in una cornice fastosa, secondo il gusto dell’epoca.

Ascoltare oggi questo allestimento vuol dire scoprire – o riscoprire – un’epoca d’oro dell’opera italiana, dove era ogni sera era possibile ascoltare dal vivo cantanti come Renata Tebaldi, Joan Sutherland, Renata Scotto, Franco Corelli, Giuseppe Di Stefano, Piero Cappuccilli, Nicolai Ghiaurov, e direttori come Victor De Sabata, Herbert von Karajan, Carlos Kleiber, Leonard Bernstein. Un’epoca d’oro che – in questa rara e introvabile edizione – per fortuna è stata registrata. E avremo il privilegio di ascoltarla nello splendore di una proiezione su grande schermo e impianto stereo 7.1!!!

LA TRAVIATA DAL VIVO ALLA SCALA
Domenica 26 febbraio alle 19: LA TRAVIATA
Orchestra e il coro del Teatro alla Scala, regia di Liliana Cavani. Direttore: Nello Santi. Le voci: Ailyn Perez (Violetta), Francesco Meli (Alfredo), Chiara Isotton (Flora), Leo Nucci (Giorgio Germont)

POSSIBILITA’ PER GLI UNDER 30 – I giovani under 30 che parteciperanno a questo video ascolto potranno ottenere un biglietto per La Traviata dal vivo al Teatro alla Scala acondizioni estremamente favorevoli!!

Info: marco.mologni@gmail.com 339-1352286
Vi aspettiamo!
Gli Amici della Musica HvK

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Musica per i bambini
FANTASIA di Walt Disney

Cari Amici,
domenica 12 febbraio alle 16 invitiamo voi papà e mamme con i vostri bambini e i vostri ragazzi a un pomeriggio musicale dedicato a voi. Alla Casa della Musica (via Lampugnani, 80, Desio) vi offriremo la visione (su grande schermo in Alta Definizione e impianto 7.1) dell’edizione restaurata di Fantasia, il celebre capolavoro di animazione musicale di Walt Disney che «disegna» i più famosi capolavori della musica classica, con un linguaggio capace di entusiasmare i bambini e i ragazzi. Vi faremo ascoltare e vedere Fantasia allo stato dell’arte, come non vi è mai capitato prima.

Il pomeriggio sarà impreziosito da una allegra merenda musicale. E, alla fine, per ogni bambino (e anche per i papà e le mamme) ci sarà in dono un gioco. Il momento è gratuito per i bambini e i ragazzi. Chiediamo un contributo di euro 5 a persona per gli adulti.

INFORMAZIONE IMPORTANTE – Chiediamo di prenotare il proprio posto, segnalando l’età dei bambini partecipanti.

(ingresso gratuito per i bambini, euro 5 per gli adulti)

Non mancate!!
Gli Amici della Musica HvK

Domenica 12 febbraio 2017 ore 16
Casa della Musica, Desio
Walt Disney

FANTASIA

(ingresso gratuito per i bambini, euro 5 per gli adulti)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

MUSICA E ROMANTICISMO
KARAJAN, l’interprete dell’ANIMA

Cari Amici,
con le sue grandiose sinfonie, Anton Bruckner ha innalzato cattedrali di note a Dio. Herbert von Karajan, il cui nonno era amico personale di Bruckner, e i Wiener Philharmonker, «scolpiscono» nella Sala d’Oro di Vienna due esecuzioni capaci di evocare l’intensa carica spirituale racchiusa nelle opere del «musicista di Dio». I due video sono proiettati in alta definizione audio e video.

Vi invitiamo – sabato 4 febbraio alle 20.30 – alla Casa della Musica (via Lampugnani, 80, Desio) per ascoltare e vedere un concerto straordinario, capace di suscitare emozione e bellezza allo stato puro. Ascolteremo e vedremo la Nona Sinfonia «Incompiuta». E poi il Te Deum, che ne fa da ideale conclusione. Nella sua ultima sinfonia, Bruckner avrebbe voluto insufflare la sintesi del lavoro di una vita, perciò desiderava culminasse con un inno di lode «all’amato Dio». Ma alla sua morte, il finale non era ancora completato. I tre movimenti completi dell’opera che fu soprannominata «Incompiuta» rappresentano un testamento musicale sorprendentemente toccante. Alla ricerca travagliata del Primo Movimento, segue la furia demoniaca dello Scherzo e infine l’Adagio finale, quanto di più disperato Bruckner abbia mai scritto. L’addio più commovente che si possa immaginare.

Bruckner realizza – anche musicalmente – un progressivo distacco da tutto ciò che è umano e terreno, quasi che Dio fosse l’unico interlocutore a cui rivolgersi. A lui pensò di consegnare il frutto più maturo della sua arte, in attesa di comprendere e il mistero di una trascendenza ultraterrena. L’ascesa della Nona, verso l’azzurro cupo di un cielo notturno, è un’ascesa inumidita di una rugiada mistica e romantica, affine al clima spirituale di Wachenroder, Tieck e Novalis. Al di sopra di tutto, ci attende un senso di calmo e vellutato ordine. Il fascino di uno spirito religioso che anela a una certezza, ma non la possiede.

Vi raccomandiamo questa esperienza musicale e spirituale!
Gli Amici della Musica HvK

Sabato 4 febbraio 2017 ore 20.30
Casa della Musica, Desio
Anton Bruckner

Sinfonia numero 9 Incompiuta
Te Deum

Wiener Philharmoniker
Herbert von Karajan,direttore

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

NOVECENTO
La Nona Sinfonia di Gustav MAHLER

Cari Amici,
sabato 28 gennaio alle 20.30 vi invitiamo alla Casa della Musica (via Lampugnani, 80, Desio) per ascoltare la Nona Sinfonia di Gustav Mahler. Diretta da Claudio Abbado, sarà un’occasione per ricordare il direttore milanese: il suo esempio di uomo e di artista è per noi continua fonte di ispirazione. Ascolteremo e vedremo l’esecuzione firmata da Abbado al Parco della Musica nel 2004 con la Gustav Mahler Jugendorchester: una delle “orchestre di precisione” create dal grande interprete. Abbado diresse e incise per tre volte il capolavoro «finale» negli ultimi quindici anni della sua vita: prova di quanto questa partitura (registrata in totale quattro volte) sia centrale nel suo itinerario artistico.

Mahler non visse abbastanza a lungo per poter ascoltare la sua Nona Sinfonia. Scritta nell’estate del 1909, ultimata l’anno seguente, è il saluto alla vita del compositore boemo. Si apre con uno dei movimenti più ricchi e complessi su cui Mahler si sia mai cimentato, che esprime un’intensa catarsi purificatrice del dolore e della disperazione. Il secondo movimento si impernia su una serie di danze – da quelle goffe di paese ai ritmi frenetici, ai balli più delicati) – mentre il terzo si lancia in impetuosi tentativi di apparire brioso. Nell’Adagio conclusivo si alternano momenti di sincera consolazione e di desolata solitudine, che sfumano gradualmente nel silenzio in un modo che non ha eguali nella storia della musica.

Claudio Abbado è stato a lungo un convinto e impegnato sostenitore dell’arte di Gustav Mahler ma nella Nona Sinfonia raggiunge l’apice della sua capacità di interprete mahleriano. La sua lettura invita a concentrare la riflessione sulla musica e non sull’interpretazione, rendendo tale riflessione infinitamente profonda.

Vi aspettiamo!
Gli Amici della Musica HvK

sabato 28 gennaio ore 20.30
Casa della Musica
Gustav Mahler

Symphonie no.9

Gustav Mahler Jugendorchester
Claudio Abbado, direttore
Auditorium Parco della Musica, Roma, 2004

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Grand Opera
DON CARLO
di Giuseppe Verdi

Cari Amici,
Don Carlo è una delle opere più profonde e importanti di Giuseppe Verdi. Domenica 22 gennaio alle 17.30 alla Casa della Musica (via Lampugnani, 80, Desio) il videoascolto dell’opera nell’edizione italiana in quattro atti in una fastosa edizione del Teatro Regio di Torino. Un’occasione per entrare “dentro” il mondo poetico verdiano, e dunque “dentro” il cuore dell’uomo e i suoi misteri.
La sontuosa produzione dell’opera di Giuseppe Verdi del Teatro Regio di Torino affronta il tema della ragion di stato, ma anche della dicotomia tra amore e potere, tra vita privata e interesse pubblico. Una partitura di grande potenza, in un sontuoso allestimento, in preparazione dell’ascolto dal vivo il 1 febbraio al Teatro alla Scala con Peter Stein e Myung Whun Chung. La serata musicale è impreziosita da una piacevole cena buffet.
Vi aspettiamo!
Gli Amici della Musica HvK

Domenica 22 gennaio ore 17.30
Casa della Musica
SERATA CON CENA BUFFET A EURO 10
GRAND OPERA ITALIANA
Giuseppe Verdi

DON CARLO

Ramon Vargas, Svetlana Kaysan, Ildar Abdrazakov,
Daniela Barcellona, Marco Spotti
Orchestra e Coro del Teatro Regio di Torino
Gianandrea Noseda, direttore
Hugo de Ana, regia

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail