IL FASCINO DELL’OPERETTA
Il PIPISTRELLO di Johann STRAUSS con Carlos KLEIBER

Cari Amici,
buon 2018! Sabato 6 gennaio alle 15 vi invitiamo alla Casa della Musica (via Lampugnani, 80, Desio) per concludere le feste di fine e inizio anno con la spensieratezza pensierosa dell’operetta. Ascolteremo e vedremo – per la prima volta con lo splendore dell’Alta Definizione e con i sottotitoli in italiano – un’edizione leggendaria de IL PIPISTRELLO di JOHANN STRAUSS con la direzione di CARLOS KLEIBER, a capo dell’Orchestra e del Coro della Radio Bavarese, con le voci di Brigitte Fassbender, Eberhard Wachter, Janet Perry e Pamela Coburn e la regia storica di Otto Schenk e Gunther Schneider Siemssen. Registrato alla fine degli anni Novanta del secolo scorso, questo allestimento, grazie alla direzione sensibile e vibratile di Kleiber, fa letteralmente “volare” la leggiadra partitura, restituendole tutto lo splendore e il carattere ironico e surreale, ma anche ogni chiaro scuro. Una proiezione che è anche un omaggio al grande direttore austriaco.

LA STORIA – Die Fledermaus è la più famosa operetta del Re del walzer, ed è considerata da molti la migliore operetta in assoluto. Strauss si ispirò al modello francese di Jacques Offenbach, aggiungendo il suo marchio di fabbrica: il walzer. Creando così la via viennese all’interno del genere. La storia racconta lo scherzo che il dottor Falke tira all’amico Eisenstein per vendicarsi della burla di quest’ultimo che lo lasciò in strada da solo, ubriaco e vestito da pipistrello. Eisenstein, condannato per diffamazione a qualche giorno di prigione, partecipa alla festa del principe russo Orlovsky. Prima di finire in carcere tenta, senza saperlo, di sedurre la propria moglie Rosalinde, mascherata da contessa ungherese. Al mattino scoprirà il tradimento di quest’ultima, che però potrà rinfacciargli il comportamento della sera precedente.

LA VITA COME UN GIRO DI WALZER – Un’operetta che è un flusso interminabile di melodie. Dove il walzer è quello della vita: La vita è un walzer, e ciò che doni ti ritorna al giro successivo, ciò che semini lo raccogli, perché è nel donare che si crea amore.
Gli Amici della Musica HvK

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

SOUNDING THE SACRED
Aspettando il Natale con
ARVO PART

Cari Amici,
aspettare il Natale con la Musica. Con una Musica di particolare intensità e suggestione che ci aiuti a entrare nello spirito più vero di uno dei momenti più attesi dell’anno. Domenica 24 dicembre alle 21 (Casa della Musica, via Lampugnani, 80, Desio) vi proponiamo di aspettare il Natale con noi, ascoltando e vedendo ADAM’S PASSION: una composizione di ARVO PART (1935) scritta nel 2015 con la regia e le scene di grande suggestione firmate da ROBERT WILSON nella prima mondiale dell’opera.

Arvo Part

Arvo Part è forse il più famoso compositore contemporaneo vivente, di sicuro il più eseguito al mondo. Capace di suscitare l’ammirazione del musicologo e dell’appassionato alle prime armi, le sue composizioni, di semplice ascolto e di grande trasparenza emotiva, hanno un profondo contenuto spirituale.
Esponente (insieme a Henryk Górecki e John Tavener) del movimento musicale del minimalismo sacro, Arvo Part riesce con le sue affascinanti composizioni a evocare la presenza di Dio. La sua ricerca nasce dal silenzio. Un silenzio dal quale estrae un universo di emozioni: il senso arcano del mistero, la bellezza segreta di un volto, l’infinitamente piccolo e insieme la vastità della Natura, l’immensità dello spazio che ci circonda.

Nato in Estonia, 82 anni, Arvo Part è un devoto fedele della chiesa ortodossa, ma le sue meditazioni musicali interessano tutti, anche chi è lontano da ogni ricerca religiosa. La sua musica possiede un fascino contraddistinto da un’apparente semplicità e da una familiarità che la rende comprensibile a tutti, fin dal primo ascolto. La sua musica potrebbe essere stata composta molti secoli fa: invece, è stata scritta appena ieri. Quando si crede di averne compreso il soffio ispiratore, ecco che resta oscuro il nucleo ispiratore: esattamente come accade con Dio (e chi cerca di darne una semplicistica rappresentazione). I suoi pensieri musicali sono legati allo spirito, alla sofferenza, alla fede: tutti accostamenti possibili, ma che non ne rappresentano pienamente la grande ricchezza.

Per definire la musica di Arvo Part può essere utile partire dal Canto Gregoriano, dalla Liturgia ortodossa, alla Musica medievale. Ma è musica del XXI secolo, capace di ripercorrere l’intero grande fiume della musica occidentale, fino a Igor Stravinsky, Leos Janacek e Philip Glass. C’è chi ha attribuito alla musica di Part un carattere gotico. Siamo invece di fronte a uno stile completamente nuovo, affascinante e inafferrabile, proprio come Dio.

Venite a riempire le vostre menti e i vostri cuori la musica di Arvo Part, uno dei più affascinanti compositori di oggi! (il video ascolto termina alle 22.30 con uno scambio di auguri)!!
Gli Amici della Musica HvK

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Concerto dal vivo
Pro Desio, Musica per il Natale

Tintinnare di campanelli, neve, luci e bontà generalizzata questo sembra essere oggi il Natale per i più, per i molti: una festa di mezzo inverno dove scambiarsi qualche regalo e dire qualche parola buona sotto l’auspicio di un personaggio panciuto e dalla barba bianca che distribuisce doni ai buoni e, ormai, anche ai cattivi.

Il concerto che realizzeremo giovedì 21 dicembre alle ore 21 al Circolo Culturale Pro Desio (Via Garibaldi, 81 Desio) vuole scavare un po’ più a fondo in questa festa e riscoprire le sue radici e il suo significato profondo usando i canti religiosi della tradizione popolare e alcuni pezzi di Schubert, Verdi, Gounod, Franck e altri compositori.

Una volta ritrovato lo spirito cristiano del Natale, anche le campanelle, la neve e la generica bontà d’animo vengono ricollocate nella giusta prospettiva e possono aiutare a far festa. La seconda parte del concerto si apre quindi ai canti natalizi più famosi e profani che, dopo l’excursus religioso, acquistano un significato assai più chiaro e gioioso.

Giovedì 21 dicembre ore 21
Circolo Culturale Pro Desio
Via Garibaldi, 81, Desio
Concerto dal Vivo

MUSICA PER IL NATALE

Coro Amatoriale ProfInCanto

formato da docenti della scuola secondaria di primo grado Giovanni Segantini di Nova Milanese
solisti: Cristina Conte, Luca Figini, Renato La Rosa, Annunziata Menna, Simone Pensieroso
Annunziata Menna, direzione

Ingresso Libero

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

SYMPHONICA DOMANI
ElbPhilharmonie, nel Tempio della Musica del futuro

Cari Amici,
sabato 16 dicembre alle 21 alla Casa della Musica (via Lampugnani, 80, Desio) vi invitiamo a un «viaggio nel futuro». Entreremo idealmente nella ElbPhilharmonie, una nuova, spettacolare sala da concerto che si affaccia sull’Elba ad Amburgo come una gigantesca vela o una punta di iceberg. Disegnata dagli archistar svizzeri Herzog & de Meuron, inaugurata nel 2017 è costata 789 milioni di euro. E’ anche una sala da concerto di spettacolare bellezza e con un’acustica strepitosa (progettata dal guru dell’acustica Yasuhisa Toyota): un luogo ideale dove fare musica. Il video, in HD e con suono a otto canali, permetterà di ammirare l’interno della sala, avveniristico e all’avanguardia, ma anche la sala dall’esterno, con immagini di spettacolare bellezza.

VIAGGIO NELLA STORIA DELLA MUSICA – Quello che vi faremo ascoltare è il concerto inaugurale: per sottolineare il momento storico (l’inaugurazione di una sala di una simile importanza) Il direttore Thomas Engelbrock (uno dei più carismatici maestri di oggi) e l’orchestra della NDR Elbphilarmonie Orchester (una formazione totalmente nuova nato per suonare in questa sala) hanno pensato a un programma musicale che propone brani che spaziano dal Medio Evo fino ai nostri giorni: come dire che la ElbPhilharmonie è l’Alpha e l’Omega della musica.

ALPHA E OMEGA – Il menù è ricchissimo di brani di Benjamin Britten, Henry Dutilleux, Emilio de Cavalieri, Alois Zimmermann, Jacob Preatorius, Rolf Liebermann, Giulio Caccini, Olivier Messiaen, Richard Wagner, Wolfgang Rihm, e – per finire – l’Inno alla Gioia di Ludwig van Beethoven. Un programma di grande fascino e impatto emotivo.

Un viaggio ideale alle origini della musica per tornare all’oggi
Gli Amici della Musica HvK

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

MUSICA FIABE E DANZA
PER I BAMBINI

Domenica 10 dicembre ore 16
Circolo Culturale Pro Desio
(Via Garibaldi, 81, Desio)
In Collaborazione con
Amministrazione Comunale – Ufficio Cultura
Circolo Culturale Pro Desio

MUSICA FIABE E DANZA
PER I BAMBINI

(Ingresso gratuito con prenotazione 339-1352286 marco.mologni@gmail.com)

Video proiezione di un’incantevole produzione del Royal Ballet del 2011. L’immortale capolavoro di Lewis Carroll trova qui una trasposizione assolutamente eccezionale per la freschezza e l’originalità delle coreografie di Christopher Wheeldon e la forza trascinante delle musiche di Joby Talbot, l’incanto delle scenografie e dei costumi di Bob Crowley e Nicholas Wrigh, la fantasia e la verve delle soluzioni sceniche, la maestria del corpo di ballo. Lauren Cuthbertson è una Alice perfetta per grazia ed espressività, Sergei Polunin è un bravissimo partner come Fante di cuori, ma tutti gli interpreti, nessuno escluso, rivelano un talento e un affiatamento sorprendenti Uno spettacolo di grande gusto e raffinatezza, un vero trionfo per gli occhi e per le orecchie

LETTURA DI FAVOLE MUSICALI DI CARLO BOCCADORO

Possibilità di acquistare il volume a prezzo speciale

Dono a tutti i bambini di un piccolo gioco

Dono a tutti gli adulti di un cd
Merenda musicale per tutti

Ingresso Libero con prenotazione
339-1352286 marco.mologni@gmail.com

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Prima alla Scala
Andrea Chénier in Diretta

Cari Amici,
giovedì 7 dicembre vi invitiamo alla Casa della Musica (via Lampugnani, 80, Desio). Vi invitiamo ad ascoltare con noi uno dei momenti musicali più intensi e importanti dell’anno: la PRIMA ALLA SCALA. La Casa della Musica aprirà alle 17. Alle 17.30 vi offriremo una presentazione dell’opera (insieme ad altro materiale di approfondimento) molto accurata. La Diretta sarà proiettata con schermo cinematografico, immagine in HD e impianto stereo a otto canali.

ALLESTIMENTO NUOVO E IMPORTANTE – La produzione offerta dal Teatro alla Scala si preannuncia importante. Andrea Chénier, capolavoro del verismo italiano tra i più amati andato in scena per la prima volta nel 1896, manca al Piermarini da 32 anni. Riccardo Chailly, al suo terzo allestimento, è un direttore ideale in questo repertorio. Con lui Anna Netrebko, il tenore Yusif Eyvazov e Mario Martone, un regista specializzato in affreschi storici: buona scelta per un titolo ambientato nella Rivoluzione Francese.

SONTUOSA CENA BUFFET – All’intervallo vi serviremo una sontuosa cena buffet, ricca di cibi e vivande fatte in casa, con vini di qualità (contributo richiesto per la cena: euro 10. Gratuito per under 30). Seguiranno i dolci, sempre di casa.

LA PRIMA IN UN CLIMA DI PASSIONE, PIACERE E QUALITA’ – Vi offriamo la possibilità di vivere un evento di alta cultura con qualità e competenza, in un clima di piacere, e con la possibilità di condividerla in un clima di calore, amicizia, ma anche passione, per l’opera lirica. Sarà presente l’intera discografia audio e video di Andrea Chenier.

LA PRIMA DAL VIVO – E il 2 gennaio 2018 alle 20, vi offriremo la possibilità di ascoltare l’opera Andrea Chenier dal vivo al Teatro alla Scala con posti di qualità e una riduzione del costo del biglietto di oltre il 50%.

E’ RICHIESTA GENTILE PRENOTAZIONE – Per organizzare un momento di qualità vi chiediamo di prenotare il vostro posto scrivendo o telefonando (marco.mologni@gmail.com 339-1352286).

Gli Amici della Musica HvK

Guarda il programma di Dicembre della Casa della Musica

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Il Balletto di Natale
Cenerentola di Prokofiev

Cari Amici,
sabato 2 dicembre alle 21 vi invitiamo alla Casa della Musica (via Lampugnani, 80, Desio) per un momento diventato negli anni una piacevole tradizione: IL BALLETTO DI NATALE.

Ogni anno, nelle settimane che precedono il Natale proponiamo un grande classico della danza. Sicuri che in questi giorni avrà un sapore particolare.

STRAORDINARI MUSICA DANZA E SCENE – Quest’anno vi proporremo CENERENTOLA di SERGEJ PROKOFIEV (1891-1953). Un grande classico della danza. Un capolavoro fondamentale della musica scritto da uno dei più grandi compositori del Novecento. La produzione del Dutch National Ballet registrata al Covent Garden Londra si avvale di due grandi ballerini: MATTHEW GOLDING e ANNA TSYGANKOVA. Di straordinario impatto le coreografie di CHRISTOPHER WHEELDON e le sontuose e creative scene di JULIAN CROUCH. A dirigere Ermanno Florio.

FIABA SENZA TEMPO – “Sebbene la storia esista in tutti i paesi – scrisse Prokofiev – ho voluto trattarla come una fiaba squisitamente russa. Ho voluto che la stessa Cenerentola non fosse un personaggio da favola, ma una persona reale, capace di provare sentimenti e dolore”.

IL CUORE E L’ANIMA DEL BALLETTO – Così, ecco che Cenerentola è circondata da una serie di personaggi che incarnano il gusto di Prokofiev per il grottesco: le sorellastre, i pretendenti al ballo, i dodici nani ballerini che saltano fuori dall’orologio allo scoccare della mezzanotte. La magia assume contorni più leggiadri nel personaggio della Fata Madrina e con la danza delle fate delle stagioni. Il cuore e l’anima del balletto è il passo a due che coinvolge Cenerentola e il suo principe.
Venite a scoprire l’altro grande capolavoro della danza di Prokofiev!!!
Gli Amici della Musica HvK

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

MUSICA E LETTERATURA
Il Requiem di Verdi con letture dai Promessi Sposi

Cari Amici,
Venerdì 17 novembre alle 21 vi invitiamo alla Casa della Musica per vivere una serata tra musica e letteratura. Come saprete, Giuseppe Verdi scrisse la sua Messa da Requiem in memoria di Alessandro Manzoni.

Vi faremo ascoltare una delle più prestigiose edizioni di tutti i tempi di questo capolavoro verdiano. E – nell’intervallo tra la prima e la seconda parte – vi proporremo la lettura di tre tra i passi più significativi dei Promessi Sposi.

HERBERT VON KARAJAN, LUCIANO PAVAROTTI, ARTURO TOSCANINI – L’edizione che ascolteremo – restaurata in 4K e con suono Hdr – è stata registrata al Teatro alla Scala. Sul podio c’è Herbert von Karajan, che firma una delle letture più ispirate e sensibili di tutti i tempi del capolavoro verdiano. L’esecuzione fu dedicata alla memoria di Arturo Toscanini. Nel cast c’è un giovane Luciano Pavarotti, al culmine delle sue grandi doti vocali. Con lui altri tre grandi artisti: Nicolaj Ghiaurov, Leontyne Price e Fiorenza Cossotto.

Un ascolto veramente importante, che vi raccomandiamo di non perdere!!!
Gli Amici della Musica HvK

Venerdì 17 novembre ore 21
Giuseppe Verdi

REQUIEM

Leontyne Price, Fiorenza Cossotto, Luciano Pavarotti, Nicolai Ghiaurov
Orchestra e Coro del Teatro alla Scala
HERBERT VON KARAJAN

Riproponiamo in 4K e suono 8 canali Hdr un celebre video nato nel gennaio 1967 per il decimo anniversario della morte di ARTURO TOSCANINI. Si può ammirare un giovane LUCIANO PAVAROTTI. Ma anche Leontyne Price, Fiorenza Cossotto e Nicolai Ghiaurov: tre voci straordinarie. L’anima di questa interpretazione è però HERBERT VON KARAJAN che firma qui una delle esecuzioni migliori possibili del capolavoro verdiano. Le riprese di questo celebre video a colori furono affidate a un grande regista: Henry Georges Clouzot.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

GRAND OPERA
Il FAUST di GOUNOD con cena buffet

Cari Amici,
sabato 11 novembre alle 18 alla Casa della Musica (via Lampugnani, 80, Desio) vi proponiamo di condividere con noi l’atmosfera di cultura e di piacere che sempre si ritrova quando si accosta l’opera.

Questa volta vi proponiamo di ascoltare e vedere con noi una partitura famosissima e molto amata: il FAUST di Charles GOUNOD. Un’opera che divenne così popolare da avere l’Ottocento ai suoi piedi e da essere – ancora oggi – uno dei titoli di punta delle stagioni liriche in tutto il mondo. La sua musica è piena di potenza, ma anche di charme francese, con arie capaci di stregare il pubblico. Affascinante anche il tema: il demoniaco, preso con lo spirito scettico e un po’ ironico che solo i francesi sanno sfoderare: un mefistofelico Faust… pentito. Redento non dalla fede ma… dalla bellezza e dall’amore di una bella fanciulla. Tutto ciò, senza banalizzare i grandi temi che hanno appassionato la cultura europea dell’Ottocento (e appassionano ancora l’uomo di oggi).

Importante è anche la qualità dell’allestimento del Teatro Regio di Torino. Gianandrea Noseda – uno dei grandi direttori italiani di oggi – sul podio. Irina Lungu e Ildar Abdrazakov, due grandi voci. E una regia di grande ed emozionante impatto visivo firmata da Stefano Poda. Il tutto restituito dalla magia dell’Alta Definizione.

Completa la qualità della serata un sontuoso buffet, offerto all’intervallo, con l’imitabile piacere di ritrovarsi tra persone che amano le cose belle!
CENA BUFFET (contributo: euro 10) Gratuito per under 30
Gli Amici della Musica HvK

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Il Trionfo del Barocco.
I concerti Brandeburghesi di Bach secondo Claudio Abbado

Cari Amici,
Martedì 31 ottobre alle 21 alla Casa della Musica (via Lampugnani 80 Desio) ascolteremo e vedremo un video diventato storia: I CONCERTI BRANDEBURGHESI di JOHANN SEBASTIAN BACH con l’ORCHESTRA MOZART e la concertazione di CLAUDIO ABBADO.

FILOLOGIA E LEGGEREZZA – Si tratta di un’interpretazione capace di donare ai capolavori bachiani un’inedita freschezza e leggerezza. Il grande direttore milanese ha sempre frequentato queste partiture. Negli ultimi anni della sua carriera, il confronto tra le conquiste della filologia e la sua inimitabile bacchetta, ha dato vita a un’interpretazione diventata un punto di riferimento, grazie anche alla presenza di solisti di straordinario valore come Ottavio Dantone, Giuliano Carmignola, Alessio Allegrini, Alessandro Carbonare, Wolfram e Raphael Christ, Lorenza Borrani capaci di dare vita a un ensemble dal virtuosismo impareggiabile.

EMOZIONE IMPAGABILE – Riproponiamo questa esecuzione che – con un gruppo di Amici della Musica – andammo ad ascoltare dal vivo a Ferrara. Nel corso della serata vi racconteremo l’inimitabile atmosfera di un concerto dal vivo con Claudio Abbado! Un’emozione impagabile, capace di riprodursi in modo assai realistico in queste straordinarie registrazioni.
Gli Amici della Musica HvK

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail