INVITO ALLA CLASSICA
Il Barbiere di Siviglia secondo Claudio Abbado

Cari Amici,
torna un appuntamento al quale ci siamo (e forse vi siete) affezionati: Invito alla Musica Classica: la rassegna estiva dedicata a opera, danza, musica sinfonica e pianoforte del Comune di Macherio. D’estate, per tutti i giovedì di Luglio, vi offriamo la possibilità di ascoltare e vedere la grande musica in un anfiteatro all’aperto (piazza del Lavatoio, via Roma, 38, Macherio INGRESSO GRATUITO), nell’atmosfera fresca di una silenziosa estate. Come sempre, il video ascolto sarà arricchito da una presentazione di qualità a cura degli Amici della Musica HvK.

Iniziamo giovedì 6 Luglio alle 21. Su megaschermo e con un ottimo impianto audio, ascolteremo e vedremo un allestimento diventato un grande classico dell’opera: Il Barbiere di Siviglia di Gioacchino Rossini diretto da Claudio Abbado con l’Orchestra e il Coro del Teatro alla Scala, la regia e le scene di Jean Pierre Ponnelle e le grandi voci di Hermann Prey, Teresa Berganza, Louis Alva, Enzo Dara, Paolo Montarsolo. La proiezione sarà un’occasione per ricordare il grande direttore milanese.

Fin dal giorno del suo debutto a Roma, nel 1816, il Barbiere di Siviglia non è mai uscito dal repertorio. Eppure, si deve all’impegno di Claudio Abbado e in particolare a questa fortunata produzione (insieme a Cenerentola) se Rossini è tornato un compositore amato dal grande pubblico. Il Barbiere di Siviglia, l’opera lirica più rappresentata al mondo insieme alla Traviata di Verdi, si è guadagnata il titolo di più grande opera buffa della storia. A farne uno dei titoli più amati è anche la musica dal ritmo irresistibile.

La trama è tratta dalla commedia di Beaumarchais, la stessa che ha ispirato Le Nozze di Figaro di Mozart. Rosina è la pupilla di Don Bartolo che macchina per sposarla. Il Conte d’Almaviva, innamorato di lei, chiede e ottiene i servigi del miglior sensale di tutti i tempi: il Figaro. L’astuto barbiere lo aiuta a infiltrarsi nella casa di Bartolo, prima come soldato e poi come insegnante di canto. I sostenitori del Conte riescono a ingannare i domestici di Don Bartolo, determinato a conquistare Rosina, anche con l’inganno. Naturalmente, i due amanti riusciranno a coronare il loro sogno d’amore e la commedia si conclude con un happy end.

L’opera, con la sua successione di arie geniali e di momenti musicali sensazionali, è un inno alla scintillante intelligenza umana (incarnata dall’energia vitale della musica di questa partitura) e alla sua capacità di reinventarsi ogni volta superando ogni difficoltà. Nella fase di passaggio dalla nobiltà alla borghesia, esalta l’uomo che trae la propria fortuna dal suo solo ingegno. Una lezione di vita oggi più che mai attuale e capace di ispirarci.

Vi aspettiamo sotto le stelle!!!
Gli Amici della Musica HvK

Giovedì 6 luglio ore 21
INVITO ALL’OPERA
Gioacchino Rossini

IL BARBIERE
DI SIVIGLIA

Teresa Berganza, Hermann Prey,
Luis Alva, Enzo Dara, Paolo Montarsolo
Orchestra e Coro Teatro alla Scala
Claudio Abbado, direttore
Jean Pierre Ponnelle, regia
PRESENTAZIONE DELL’OPERA
A CURA DEGLI
AMICI DELLA MUSICA HvK

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento