SYMPHONICA DOMANI
ElbPhilharmonie, nel Tempio della Musica del futuro

Cari Amici,
sabato 16 dicembre alle 21 alla Casa della Musica (via Lampugnani, 80, Desio) vi invitiamo a un «viaggio nel futuro». Entreremo idealmente nella ElbPhilharmonie, una nuova, spettacolare sala da concerto che si affaccia sull’Elba ad Amburgo come una gigantesca vela o una punta di iceberg. Disegnata dagli archistar svizzeri Herzog & de Meuron, inaugurata nel 2017 è costata 789 milioni di euro. E’ anche una sala da concerto di spettacolare bellezza e con un’acustica strepitosa (progettata dal guru dell’acustica Yasuhisa Toyota): un luogo ideale dove fare musica. Il video, in HD e con suono a otto canali, permetterà di ammirare l’interno della sala, avveniristico e all’avanguardia, ma anche la sala dall’esterno, con immagini di spettacolare bellezza.

VIAGGIO NELLA STORIA DELLA MUSICA – Quello che vi faremo ascoltare è il concerto inaugurale: per sottolineare il momento storico (l’inaugurazione di una sala di una simile importanza) Il direttore Thomas Engelbrock (uno dei più carismatici maestri di oggi) e l’orchestra della NDR Elbphilarmonie Orchester (una formazione totalmente nuova nato per suonare in questa sala) hanno pensato a un programma musicale che propone brani che spaziano dal Medio Evo fino ai nostri giorni: come dire che la ElbPhilharmonie è l’Alpha e l’Omega della musica.

ALPHA E OMEGA – Il menù è ricchissimo di brani di Benjamin Britten, Henry Dutilleux, Emilio de Cavalieri, Alois Zimmermann, Jacob Preatorius, Rolf Liebermann, Giulio Caccini, Olivier Messiaen, Richard Wagner, Wolfgang Rihm, e – per finire – l’Inno alla Gioia di Ludwig van Beethoven. Un programma di grande fascino e impatto emotivo.

Un viaggio ideale alle origini della musica per tornare all’oggi
Gli Amici della Musica HvK

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento