OPERA E ROMANTICISMO
Il Tristano e Isotta di Wagner

tristano1

Cari Amici,
domenica 29 novembre alle 14 vi invitiamo alla Casa della Musica (via Lampugnani, 80, Desio). Approfondiremo insieme uno dei capolavori della musica di tutti i tempo: Tristano e Isotta di Richard Wagner. Capolavoro del Romanticismo tedesco, è uno dei pilastri della musica del Novecento. Un video ascolto non facile: l’esecuzione dura poco più di quattro ore (sono previsti due intervalli, uno con cena leggera). Eppure, chi avrà il coraggio di affrontare una simile avventura culturale, potrà ascoltare alcune tra le melodie più sublimi mai create dall’ingegno umano. Il fascino di Richard Wagner è proprio questo: ascoltarlo è come scalare una montagna. E, se lo segui, ti porta in alto, verso mete meravigliose e inaccessibili

Ascolteremo e vedremo questa grande partitura in un’esecuzione diventata celebre: quella diretta da Daniel Barenboim al Teatro alla Scala il 7 dicembre 2007. La regia di Patrice Chereau (con le scene di Richard Peduzzi) e il canto di Waltraud Meier e Jan Storey ne fanno una delle edizioni più interessanti di oggi. Acceso wagneriano, Barenboim ha al suo attivo quattro registrazioni video e due audio del Tristano. Importante anche ascoltare un’orchestra “lirica” come la Filarmonica della Scala in una simile partitura, con la qualità dell’HD audio e video!

Tratto da un poema di Gottfried con Strassburg, a sua volta ispirato dalla Storia di Tristano di Tommaso di Bretagna, il Tristano di Wagner è intriso di meditazioni filosofiche, e fu ispirato dalle notturne atmosfere lagunari di Venezia, e insieme dai bagliori di luce del Lago di Lucerna. Spiritualità e carnalità, natura e interiorità, sensualità e sentimento vi convivono in modo perfetto.

L’occasione è importante non solo per ascoltare grande musica allo stato dell’arte. Ma anche per “capire” una partitura di enorme profondità. Faremo del nostro meglio per offrirvi tutti gli strumenti necessari per entrare “dentro” questo magnifico capolavoro, che ci ha entusiasmato!

Vi aspettiamo!
Gli Amici della Musica

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento