Salta al contenuto

Opera Italiana. La Fille du Régiment di Donizetti

Cari Amici,

domenica 11 settembre alle 15 vi aspettiamo alla Casa della Musica (via Lampugnani, 80, Desio). Vi proporremo di ascoltare e vedere La Fille du Regiment, un’opera comique in due atti, in un allestimento nuovissimo, registrato il 21 novembre 2021 al teatro Donizetti di Bergamo, che è stata forse la produzione di punta dell’ultimo Festival Donizetti, la manifestazione creata dalla Fondazione Teatro Donizetti per diffondere la conoscenza di uno dei maggiori – e tuttora ingiustamente sottovalutato – operisti italiani: Gaetano Donizetti (1797-1848).

Nuovo allestimento del Donizetti Festival

Il giovane direttore Michele Spotti (29enne cesanese in forte ascesa internazionale), il regista Luis Ernesto Donas e i cantanti Adriana Bignami Lesca (La Marquise de Berkenfield), Paolo Bordogna (Sulpice), John Osborn (Tonio), Sara Blanch (Marie), Cristina Bugatty (la duchesse de Krakenthop), Harris Adrianos (Hortensius), Adolfo Corrado (un caporale) e Andrea Civetta (un paysan) ci proporranno una spumeggiante e freschissima produzione di un titolo appartiene a una delle tante opere “francesi” di Donizetti, insieme a La Favorite.

Fuoco d’artificio musicale

Un’opera-comique che debuttò a Parigi l’11 febbraio 1840, diretta dal compositore stesso, su libretto di Jean-Francois Bayard e Jules Henri Vernoy de Saint Georges. L’opera debuttò al Teatro alla Scala il successivo 3 ottobre con titolo in italiano.

La fille de régiment è un fuoco d’artificio di voci e richiede due grandi interpreti dei ruoli principali. Il ruolo femminile di Marie richiede una grande voce con una straordinaria personalità teatrale, e il protagonista maschile richiede il tour de force tenorale dei 9 do alti di “Pour mon ame”.

Commedia romantica e surreale

La storia ha tutti gli elementi di una commedia romantica: un prequel un po’ assurdo (una giovane ragazza cresciuta da un intero reggimento di soldati); parti rivali (i francesi e gli austriaci); una giovane coppia che deve superare questa rivalità per stare insieme; e un lieto fine.

Compositore di talento sottovalutato

Il poeta Heinrich Heine, che commentava la vita musicale parigina, era sorpreso: “Questo italiano ha molto talento, ma ancora più notevole è la sua fertilità, in cui è superato solo dai conigli”. Tra il 1839 e il 41 scrisse 6 delle sue 73 opere. Sul suo stile compositivo, Donizetti disse: “Ciò che ho fatto bene, l’ho sempre fatto in fretta; e spesso mi è stata rimproverata proprio la disattenzione che mi è costata più tempo”. Il successo della Fille conferma questa osservazione. Sembra che Donizetti abbia scritto l’opera in poche settimane. Ma poi il titolo dopo 182 anni non più uscito dal grande repertorio. In allegato trovate il programma di sala.
Vi aspettiamo!
AMICI DELLA MUSICA Herbert von Karajan APS ETS

Richiesta la prenotazione

E’ richiesta la prenotazione telefonando al numero 3391352286 o scrivendo a marco.mologni@gmail.com

La stagione completa del Teatro alla Scala

Vi ricordiamo che potete richiedere la Stagione completa del Teatro alla Scala. Aderendo al Gruppo Scala degli Amici della Musica, potrete avere la possibilità di assicurarvi i biglietti per le produzioni del prestigioso Teatro milanese.

Sottoscrivete la tessera 2023

E’ partita la campagna per il rinnovo o sottoscrizione della Tessera 2023: oltre al sostegno di questo progetto, la tessera offre la possibilità di accedere alle iniziative dell’associazione
INFO: rispondendo a questa mail oppure telefonando a 3391352286)

Dona il 5×1000

Potete donare il 5×1000 alla nostra associazione oppure fare una donazione alla nostra associazione sostenendo un progetto che in questo momento ha bisogno di aiuto (info: 3391352286 marco.mologni@gmail.com)

Facebooktwittermail
Lascia un commento