Grandi Pianisti
Martha Argerich e Daniel Baremboim due geni del pianoforte

Cari Amici,
Martha Argerich (1941) e Daniel Barenboim (1942) sono considerati due tra i più grandi pianisti di tutti i tempi. E’ a loro che sarà dedicata la serata di sabato 5 maggio alle 21 alla Casa della Musica (via Lampugnani, 80, Desio). Un concerto magnifico, eseguito nel 2016 con la celebre West-Eastern Divan Orchestra, la formazione voluta da Barenboim nella quale israeliani e palestinesi fanno musica insieme, in una delle sale più celebri del mondo: la Royal Albert Hall di Londra.

Programma Sartoriale

Il programma è cucito addosso al talento di Martha Argerich e di Daniel Barenboim. La grande pianista suonerà il celebre Concerto per Pianoforte n° 1 di Franz Liszt (anch’egli un grande virtuoso che scrisse questo brano per se stesso), diretta dall’amico fraterno di sempre e compatriota Barenboim. A completare il magnifico impaginato alcuni brani che sono cari alle corde di Barenboim: un raro e delizioso Rondò di Franz Schubert (1797-1828) e un florilegio di celebri ouverture e preludi di Richard Wagner (Ouverture Tannhauser, Viaggio di Sigfrido sul Reno, Preludio Maestri Cantori di Norimberga, Preludio Atto I Lohengrin).

Martha Argerich

E’ un’artista per la quale non è abusato l’aggettivo di leggendario. Talento, estro creativo, tecnica fuori dal comune, straordinarie qualità timbriche ed evocative, rigore e insieme spontaneità. Nel corso di una ultracinquantenaria carriera, dopo essersi perfezionata con Arturo Benedetti Michelangeli ha suonato per tutta la vita con Claudio Abbado, di cui per tutta la vita è stata intima amica. Famoso è anche il suo impegno per la musica contemporanea con il sostegno a tanti compositori emergenti come Giovanni Sollima.

Daniel Baremboim

Ancora più impensabile tratteggiare in poche righe il percorso di Daniel Barenboim (1942), un artista che ha vissuto tante vite artistiche. Cosmopolita, è nato a Buenos Aires da genitori russi di origini ebraiche. Ha esordito come pianista, perfezionandosi con Edwin Fischer. Enfant prodige, ha realizzato giovanissimo un’integrale dei concerti di Beethoven con il direttore Otto Klemperer. Come direttore ha diretto per molti anni la Chicago Symphony Orchestra, con la quale ha stabilito un legame indissolubile, ed è direttore a vita della Staatskapelle Berlin, oltre che direttore di casa alla Israel Philharmonic Orchestra. Maestro di profonda formazione tedesca, dirige stabilmente le maggiori orchestre germaniche, come i Berliner e i Wiener Philharmoniker. E’ stato a lungo direttore musicale dell’orchestra del Teatro alla Scala. Famoso resta anche il legame con la violoncellista Jacqueline Du Pré, divenuta sua moglie, e morta giovanissima.

Un concerto altamente godibile, con un gustosissimo fuoriprogramma: Barenboim e Argherich che suonano il pianoforte a quattro mani.
Non mancate!!
Gli Amici della Musica HvK

Sabato 5 maggio ore 21
CASA DELLA MUSICA (Via Lampugnani, 80, Desio)
GRANDI PIANISTI
MARTHA ARGERICH
West-Eastern Divan Orchestra
DANIEL BARENBOIM

Franz Liszt (1811-1886)
Concerto per pianoforte n° 1
Richard Wagner (1813-1883)
Ouverture Tannhauser
Viaggio di Sigfrido sul Reno
Morte di Sigfrido
Preludio Maestri Cantori di Norimberga
Preludio Atto I Lohengrin

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento