Grandi della Danza
Da Rudolf Nureyev a Roberto Bolle

Il Lago dei Cigni
Piotr Ilich Tchaikovsky

Cari Amici,
la favola di Odette trasformata in un cigno dal malvagio mago von Rothbart e del suo tragico amore per il Principe Siegfried è stata danzata dai più grandi ballerini di tutti i tempi. Domenica 14 maggio alle 15 (Casa della Musica, via Lampugnani, 80, Desio) vi offriremo la possibilità rara di vedere danzare un mito della danza classica: Rudolf Nureyev. L’artista, considerato da molti il più grande ballerino classico di tutti i tempi, interpreterà il Lago dei Cigni di Pyotr Ilich Tchaikovsky: il più classico tra i balletti classici. Accanto a lui ci sarà Margot Fonteyn: un altro mito della danza classica. Eseguono i Wiener Symphoniker all’Opera di Stato di Vienna diretti da John Lanchbery.

Sarà possibile ammirare due tra i più grandi danzatori di tutti i tempi in un video storico ma di notevole qualità e, oltretutto, restaurato nei colori e nel suono in 4K (il doppio dell’alta definizione). Vi proponiamo di riscoprire la figura di Rudolf Nureyev in controluce con quella di Roberto Bolle: il più famoso e celebrato danzatore di oggi – che andremo presto ad ammirare dal vivo al Teatro alla Scala – il cui talento fu scoperto proprio da Nureyev.

Tchaikovsky non riuscì mai a vedere trionfare il suo più famoso balletto (insieme allo Schiaccianoci e alla Bella Addormentata), che alla Prima fu un fiasco. E’ un sogno d’amore quello che alla fine si avvera: Odette e il suo fedele principe rompono l’incantesimo e sono nuovamente uniti per l’eternità. La celebre partitura è anche uno straordinario capolavoro di scrittura sinfonica, la cui creatività si manifesta nell’incredibile varietà di linee melodiche. Questo splendido video permette anche di apprezzare la profondità e l’ampiezza della partitura completa scritta da Tchaikovsky per il più amato tra i balletti.
Gli Amici della Musica HvK

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento