NOVECENTO
La Nona Sinfonia di Gustav MAHLER

Cari Amici,
sabato 28 gennaio alle 20.30 vi invitiamo alla Casa della Musica (via Lampugnani, 80, Desio) per ascoltare la Nona Sinfonia di Gustav Mahler. Diretta da Claudio Abbado, sarà un’occasione per ricordare il direttore milanese: il suo esempio di uomo e di artista è per noi continua fonte di ispirazione. Ascolteremo e vedremo l’esecuzione firmata da Abbado al Parco della Musica nel 2004 con la Gustav Mahler Jugendorchester: una delle “orchestre di precisione” create dal grande interprete. Abbado diresse e incise per tre volte il capolavoro «finale» negli ultimi quindici anni della sua vita: prova di quanto questa partitura (registrata in totale quattro volte) sia centrale nel suo itinerario artistico.

Mahler non visse abbastanza a lungo per poter ascoltare la sua Nona Sinfonia. Scritta nell’estate del 1909, ultimata l’anno seguente, è il saluto alla vita del compositore boemo. Si apre con uno dei movimenti più ricchi e complessi su cui Mahler si sia mai cimentato, che esprime un’intensa catarsi purificatrice del dolore e della disperazione. Il secondo movimento si impernia su una serie di danze – da quelle goffe di paese ai ritmi frenetici, ai balli più delicati) – mentre il terzo si lancia in impetuosi tentativi di apparire brioso. Nell’Adagio conclusivo si alternano momenti di sincera consolazione e di desolata solitudine, che sfumano gradualmente nel silenzio in un modo che non ha eguali nella storia della musica.

Claudio Abbado è stato a lungo un convinto e impegnato sostenitore dell’arte di Gustav Mahler ma nella Nona Sinfonia raggiunge l’apice della sua capacità di interprete mahleriano. La sua lettura invita a concentrare la riflessione sulla musica e non sull’interpretazione, rendendo tale riflessione infinitamente profonda.

Vi aspettiamo!
Gli Amici della Musica HvK

sabato 28 gennaio ore 20.30
Casa della Musica
Gustav Mahler

Symphonie no.9

Gustav Mahler Jugendorchester
Claudio Abbado, direttore
Auditorium Parco della Musica, Roma, 2004

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento